5 motivi per lasciare un gruppo su Whatsapp

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Grazie agli smartphone e, più recentemente, ai tablet la comunicazione non ha più limiti. Da diversi anni non usiamo più i vetusti SMS e MMS. A oggi preferiamo un abbonamento mensile per sfruttare i servizi 3G/4G. Grazie alle app di messaggistica, infatti, non abbiamo più bisogno di costosi servizi aggiuntivi. Attualmente sono tante le applicazioni che permettono una comunicazione in tempo reale. Viber, Line e Telegram sono solo alcune di queste. Ma la più nota è senza dubbio WhatsApp. Su WhatsApp è possibile chattare con singoli amici o con un gruppo di essi. Ma potremmo avere dei motivi per lasciare il gruppo WhatsApp? Naturalmente sì. E vedremo i 5 motivi più comuni.

26

Ricevere decine di notifiche

Le notifiche push delle app come WhatsApp ci avvisano di nuovi messaggi da leggere. Ma quando diventano decine può diventare una cosa molto fastidiosa. Il telefono non smette di suonare e vibrare, magari mentre siamo a lavoro. Anche con il silenzioso potrebbe essere sgradevole vedere notifiche per 50 o 60 messaggi. Questo è uno dei motivi principali per lasciare un gruppo: ritrovare la pace.

36

Essere disturbati ad orari improbabili

Quasi tutti noi abbiamo degli amici che non azzeccano mai il momento. Quelli che magari si svegliano prestissimo mentre noi approfittiamo di qualche ora in più. In questi casi connettersi alla rete non è una buona idea. Le notifiche del gruppo WhatsApp all'alba sono quanto di più odioso potremmo ricevere. È senza dubbio tra i principali motivi che spingono a lasciare un gruppo WhatsApp.

Continua la lettura
46

Organizzare una serata in totale confusione

Spesso e volentieri si crea un gruppo WhatsApp per organizzare una serata insieme. Si discute sul posto, si sceglie l'ora ed eventualmente il tipo di svago. Si sceglie di andare in pizzeria e di ordinare per tot persone. All'ultimo minuto arriva l'amico ritardatario, con decine di messaggi in sospeso. Di conseguenza, l'amico non capisce granché della conversazione. Indubbiamente un fastidio che vorremmo evitare a tutti i costi.

56

Ricevere l'invito ad un gruppo pieno di sconosciuti

Magari abbiamo solo una conoscenza in comune. Magari un gruppo WhatsApp non ci interessa affatto. Eppure c'è sempre qualcuno che ci aggiunge in chat colme di sconosciuti. Senza il nostro consenso possono visualizzare il nostro numero. E senza il loro numero noi non visualizziamo neppure un nome. Un modo davvero fastidioso per "rompere il ghiaccio" con gli estranei.

66

Sminuire un gruppo di lavoro con divagazioni

Un gruppo WhatsApp con i colleghi di lavoro può essere una buona idea. In questo modo saremo sempre in contatto per qualunque emergenza professionale. Tuttavia non è raro che proprio nel momento del bisogno il gruppo perda il filo del discorso. Il collega burlone inizia a divagare, mandando la discussione fuori dai binari. Una piccola pausa dagli oneri è accettabile. Ma aprire il gruppo per questioni importanti e trovarci solo sciocchezze lo è molto meno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Apps

WhatsApp: 10 regole per sopravvivere ai gruppi

Le applicazioni di messaggistica istantanea, come WhatsApp sono molto utili. Grazie a WhatsApp, infatti, possiamo metterci in contatto velocemente con uno dei nostri contatti, oppure con più di uno contemporaneamente tramite le chat di gruppo. I gruppi...
Smartphone

Come impedire di essere aggiunto a gruppi su Whatsapp

Nell'era moderna la comunicazione passa soprattutto attraverso i dispositivi smart. Tablet e cellulari, infatti, permettono di restare costantemente in contatto con i propri cari. È un mezzo molto importante in particolare per chi vive lontano. Tra le...
Apps

Come evitare di essere aggiunti ai gruppi Whatsapp

WhatsApp Messenger è senza alcun dubbio una delle apps più famose per la messaggistica istantanea. Questo software, disponibile su sistemi iOS e Android, consente infatti di scambiare messaggi di testo gratuitamente con i contatti che hanno installato...
Apps

Whatsapp: come silenziare un gruppo

Tramite smartphone e tablet abbiamo la possibilità di comunicare molto velocemente: ciò è possibile grazie alle app di messaggistica istantanea che, spesso e volentieri, implementano chiamate e videochiamate gratuite. WhatsApp è senza dubbio in cima...
Apps

Come fare una chat di gruppo con WhatsApp

WhatsApp è l’applicazione di messaggistica più usata al mondo, con centinaia di milioni di utenti che lo usano per scambiare messaggi, foto, video indipendentemente dal sistema operativo che utilizziamo e dall’operatore telefonico. Infatti un possessore...
Apps

Come aumentare la sicurezza di WhatsApp

Un classico utente che utilizza l'applicazione di Whatsapp può domandarsi come sia possibile ottenere il massimo della sicurezza che questa stessa applicazione, ormai facente parte della casa di Zuckenberg, possa offrire a chiunque voglia usarla. In...
Apps

Come risultare invisibile su Whatsapp

Senza dubbio WhatsApp ha completamente rivoluzionato il nostro modo di comunicare. Tanta gente ha pensato bene d'installare il celeberrimo sistema di messaggistica istantanea sul proprio smartphone. Tuttavia, attraverso WhatsApp si possono mandare video,...
Apps

Come evitare le spunte blu di WhatsApp

WhatsApp è senza dubbio il servizio di messaggistica più utilizzato al momento, non solo in Italia ma nel mondo: gli utenti che ogni giorno lo utilizzano sono più di seicento milioni. La novità che per adesso sta mettendo tutti in ansia, è il fatto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.