Come creare un’applicazione di successo

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Grazie all'evoluzione della tecnologia, il settore della telefonia mobile è in costante crescita. Oggi non si parla più di telefono cellulare, bensì di smartphone, ovvero "telefono intelligente". Gli smartphone sono dispositivi che funzionano grazie ad un sistema operativo, come fossero dei piccoli computer portatili. Il primo sistema operativo immesso sul mercato è "Symbian" e grazie ad esso abbiamo potuto scaricare le prime applicazioni. Successivamente, "Apple" ha introdotto "iOS", mentre "Google" ha avviato la diffusione di "Android". Con "Apple Store" e "Google Play Store", possiamo scaricare applicativi di vario tipo, sia in versione "freeware" che a pagamento. Se però desiderate averne una tutta vostra, allora vi spiegherò come creare un'applicazione di successo.

27

Occorrente

  • Competenze in sviluppo di applicazioni
  • Conoscenza dei principali sistemi operativi
  • Organizzazione e semplicità
  • Buone idee e attenzione alle esigenze degli utenti
37

Stabilire i vari parametri relativi all'applicazione da creare

Per creare un'applicazione di successo, dovrete anzitutto scegliere la piattaforma operativa a cui destinarla. Potrete decidere se lavorare su "iOS" oppure su "Android", che al momento sono i più gettonati. Stabilite poi quale sarà il tipo di applicativo e quali dovranno essere le sue caratteristiche. Successivamente, dovrete occuparvi dell'interfaccia grafica. Optate per un design semplice e pochi colori che rendano riconoscibile il vostro software. Le impostazioni dovranno essere intuitive e il layout dovrà apparire perfettamente in ordine. Per rendere perfetta la vostra applicazione, aggiungetevi una piccola guida all'uso per agevolare gli utenti meno esperti. Di sicuro avrete successo.

47

Scegliere tra diffusione gratuita o a pagamento

Oltre ai grandi brand e alle multinazionali della tecnologia, anche privati e piccole società possono creare software di successo per i sistemi operativi "mobili". Quando arriverete ad organizzare la vostra nuova "app" ai market di competenza delle varie piattaforme, allora potrete scegliere se diffonderla gratuitamente oppure no. Se optate per la formula "shareware", impostate il pagamento di una piccola quota, che possibilmente non superi i 5 €. Se venderete il vostro programma per smartphone ad un prezzo accessibile, il numero dei download aumenterà esponenzialmente. In questo modo potrete guadagnare una cospicua somma e avrete creato un'applicazione di successo.

Continua la lettura
57

Tener conto delle esigenze degli utenti

Per creare un'applicazione di successo per smartphone o tablet, dovrete dedicare un bel po' di tempo al vostro progetto. Inoltre è molto importante avere buone conoscenze di base e anni di studio alle spalle. In questo frangente, dovrete seguire delle piccole regole. Anzitutto vi consiglio di pensare al vostro "pubblico". Vi consiglio di ideare software capaci di soddisfare anche gli enti più esigenti. Stabilite una sorta di legame con i fruitori dei vostri servizi, guadagnatevi la loro fiducia e lavorate per semplificare loro le cose. Se scaricano la vostra app per svolgere una mansione in modo più agevolato, meritano un software versatile e di facile utilizzo. Tutto ciò sarà a vantaggio dei vostri futuri guadagni.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Cercate sempre di soddisfare le esigenze degli utenti.
  • Create app dall'interfaccia semplice e ordinata.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

iPhone

Come recuperare video cancellati da dispositivi Apple

Capita spesso che, per errore, si elimini un video dal proprio cellulare o tablet e ci si disperi perché non si sa come poterlo ripristinare. Se possiedete dei dispositivi Apple, come iphone, ipod o ipad, e, per errore, avete eliminato un video ed ora...
Cellulari

Come bloccare le chiamate internazionali in uscita per schede prepagate wind

Per evitare tutte le costose chiamate che potrebbero partire involontariamente, è possibile avere una soluzione per evitare questo problema, attivando il blocco in uscita. A tal proposito, nella seguente guida, vi spiegherò come bloccare le chiamate...
Android

Come modificare la ROM nei dispositivi Android

Il sistema operativo Android è il sistema operativo mobile più popolare usato sulla maggior parte degli smartphone e tablet. Il migliore di Android consente di personalizzare e ottimizzare il firmware e di accedere alle prestazioni dei dispositivi....
Apps

Come evitare di essere aggiunti ai gruppi Whatsapp

WhatsApp Messenger è senza alcun dubbio una delle apps più famose per la messaggistica istantanea. Questo software, disponibile su sistemi iOS e Android, consente infatti di scambiare messaggi di testo gratuitamente con i contatti che hanno installato...
Apps

10 app per gli insegnanti della scuola elementare

La tecnologia sta entrando piano piano a far parte anche del mondo della scuola. Di solito questa viene considerata una fonte di distrazione ma se usata nel modo giusto diventa una grande risorsa. L'uso di app pensate per la scuola, insegnanti, alunni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.