Come fare un video al rallentatore con iPhone 6

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Durante la presentazione del nuovo iPhone 6, il CEO Tim Cook ha descritto le potenzialità del comparto fotografico e la nuova modalità di registrazione video a 240fps, in slow motion (ovvero al rallentatore). Questa funzione è fruibile unicamente su iPhone 6 e iPhone 6 Plus, invece per ciò che concerne i modelli 5s è disponibile la modalità “rallentatore” a 120 frame per secondo. Un metodo facile per realizzare clip eccezionali e mozzafiato è impiegare lo slow motion, riprendendo i movimenti di un’animale, un palloncino pieno d’acqua che scoppia, fuochi d’artificio oppure spettacoli pirotecnici. Leggendo questo tutorial si può scoprire come fare un video spettacolare.

25

Occorrente

  • iPhone 6 o iPhone 6 Plus
35

Il processo è semplice e lineare. Bisogna avviare l’applicazione “Fotocamera” dell’iPhone; quella che si usa per scattare foto e registrare video consueti. Successivamente si fanno scorre le varie modalità di scatto presenti sulla barra in basso fino all’effetto “Slow Motion” o “Moviola”. A questo punto si deve premere il pulsante rosso per avviare la registrazione. Se si ha un iPhone 6 o un iPhone 6 Plus si possono girare video a 120fps o 240fps. L’unico aspetto negativo è che gli Slow Motion sono registrati ad una risoluzione di 1280X720 pixel (come su iPhone 5) e non Full HD 1920x1080 pixel. La qualità non è tra le migliori, ma è un buon compromesso per realizzare video a 240 fotogrammi al secondo.

45

Dopo avere girato il filmato si ha una schermata che somiglia a un classico programma per video editing. In sintesi, iOS 8 invita a scegliere il momento di inizio e fine dell’effetto rallentatore. In questo modo si realizza un clip che comincia normalmente e dopo qualche secondo diminuisce la velocità di riproduzione. Si può decidere quando attivare la modalità “Moviola”; è opportuno farlo solo nei momenti più importanti del filmato. Infatti, applicare l’effetto su l’intero girato può renderlo monotono. Per applicare piccoli ritocchi al girato bisogna selezionare velocemente i frame che si vogliono rallentare (agendo sui cursori presenti sulla barra superiore) e poi si deve verificare che tutto è stato montato perfettamente.

Continua la lettura
55

Il video viene riprodotto a una velocità standard fino a quando non si raggiunge il punto stabilito. Qui la velocità di riproduzione diminuisce notevolmente e riprende ad essere normale dopo che è stato superato il secondo cursore, cioè quello di fine Slow Motion. Per verificare di aver selezionato la scena corretta l'iPhone consente di visualizzare le scene che sono state scelte per la moviola. Si può tagliare l’introduzione e le fine del filmato per eliminare alcuni frame in cui non succede nulla di particolare ed ottimizzare il filmato. Si può fare scorrendo i vari fotogrammi presenti sulla barra di riproduzione. Una volta terminato si deve cliccare sul pulsante “Fine”; a questo punto il video è pronto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

iPhone

Come registrare in slow-motion con iPhone

L'iPhone è uno strumento di alta tecnologia che dà la possibilità all'utente di essere utilizzato in svariati modi e per molte applicazioni. Una di queste è la "slow-motion", ovvero un tipo di tecnica per mezzo della quale si possono riprodurre i...
Android

Come fare video slow motion su Android

Lo slow motion è una tecnica di ripresa per rallentare l'azione su schermo. È quello che comunemente chiamiamo "rallenty", un tempo esclusiva del cinema. Con i sistemi multimediali di oggi è possibile fare dei video in slow motion anche con i cellulari....
Android

Come fare video velocizzati su Samsung Galaxy Note 4

Tra le diverse tipologie di smartphone presenti sul mercato, senza ombra di dubbio, il Samsung Galaxy Note 4 si rivolge ad un pubblico business. Attraverso questo dispositivo è possibile effettuare diverse operazioni, anche piuttosto complesse. In questa...
Android

Trucchi per perfezionare i tuoi video con Android

Con i nuovi cellulari Android, oggi è possibile non solo scattare meravigliose fotografie, scambiare messaggi e scaricare applicazioni, ma anche è possibile creare dei filmati HD davvero splendidi. I filmati possono essere creati direttamente con il...
Android

Come editare un video su Android

Con il vostro dispositivo Android, smartphone o Tablet, potrete mettere alla prova le vostre attitudini di registi creando piccoli capolavori cinematografici. Gli utenti appassionati potranno, infatti, catturare emozionanti istanti di vita quotidiana...
Apps

5 migliori app Windows Phone

In questa guida verranno proposte una serie di app molto utili e funzionali per Windows Phone. Esse ci permetteranno di ottenere un maggiore divertimento e una maggiore fruibilità dal nostro smartphone. Quindi un modo per poter sfruttare al meglio il...
Smartphone

10 buoni motivi per comprare un Huawei

I dispositivi mobili marcati Huawei sono prodotti dall'omonima società, leader nel settore delle telecomunicazioni in Cina. Essa nasce nel 1987 e i suoi prodotti sono utilizzati da moltissimi produttori mondiali. Ma nel nostro Paese questa società inizia...
Apps

Le migliori apps per creare animazioni

Molte persone sono da sempre appassionate di cartoni animati, e fin da giovani sviluppano un certo interesse per l'animazione. Fortunatamente la tecnologia ha fatto dei grandissimi passi in avanti per poter soddisfare le esigenze di tutti, compresa quella...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.