Come funziona Dropbox per Android

tramite: O2O
Difficoltà: facile
111

Introduzione

Dropbox è un servizio di cloud storage, ovvero dà la possibilità di salvare i propri dati online per poi renderli disponibili su qualsiasi dispositivo purché si acceda con lo stesso account. C'è anche la possibilità di condividere cartelle con persone specifiche e di condividere files con chiunque. Il servizio è disponibile in versione gratuita con 2 GB di spazio libero, successivamente potrà essere aumentato sia in modo gratuito sia effettuando l'upgrade a pagamento. Dropbox per android funziona diversamente rispetto alla versione per PC, infatti sul dispositivo mobile i files non vengono direttamente salvati nella memoria del telefono ma, alla connessione con il servizio, vengono visualizzati tutti i files disponibili su cui si può operare in vario modo (naturalmente c'è la possibilità di scaricare il file).

211

Occorrente

  • Dispositivo Android
  • Connessione internet
  • Account e-mail (valido)
311

È possibile scaricare l’applicazione sul vostro dispositivo android, dallo store (Google Play) oppure grazie al QR Code. Una volta scaricata ed installata non dovrete fare altro che aprirla. Si consiglia di scaricarla anche sul vostro computer poiché comporta molti vantaggi.

411

A questo punto l'app vi chiederà di accedere con il vostro account, nel caso non lo si avesse si può creare dal sito www.dropbox.com cliccando sull'apposito pulsante di registrazione, oppure, basta seguire le indicazioni all'apertura dell'applicazione. Bastano solo nome, cognome, e-mail e una password. L'e-mail da inserire deve essere valida in quanto si riceverà una mail da confermare per accedere al servizio. Dopo pochissimo tempo si riceverà un'altra mail che indica la buona riuscita dell'attivazione del servizio.

Continua la lettura
511

Una volta effettuato l'accesso con il proprio account saranno disponibili di default varie cartelle tra cui camera upload e public. Camera upload è un servizio che permette di caricare ogni immagine e ogni video ripresi dalla fotocamera del terminale Android. Public è un servizio molto interessante perché permette il caricamento dei files con conseguente creazione di link pubblici utili per diffonderli con utenti senza creare cartelle condivise specifiche; nessun utente potrà vedere il file reso pubblico con il link se non sarà il proprietario stesso ad inviare il link ad altre persone.

611

Come noterete, ora avete pochi GB (di solito sono 2) ma potrete aumentarli in vari modi. Visto che siete nuovi potete fare il tour per conoscere meglio il servizio, anche se con questo guadagnerete pochi MB. Potete collegare l'account facebook e twitter, mettere mi piace sulla pagina facebook, seguire Dropbox su twitter e lasciare un commento del servizio (con questo riceverete circa 500MB). Invitate nuovi amici perché per ogni amico che accetta e scarica l'app avrete 500MB in più (anche il vostro amico partirà con 500MB in più), in questo modo potrete guadagnare fino a 16 GB! Infine potete usare da pc il servizio che permette di caricare tutte le vostre foto ed i vostri video quando connettete via usb uno smartphone o una fotocamera (compatibile), in questo modo ogni 500MB di foto o video caricati riceverete altri 500MB di spazio libero fino ad arrivare ad un massimo di 3 GB guadagnati (una volta raggiunti se eliminate le foto o i video lo spazio rimarrà libero per qualsiasi tipo di file). Se i metodi precedenti non vi sono bastati l'unico modo è di passare alla versione pro: 100GB a 9.99€ al mese.

711

Dalla schermata principale del programma è possibile creare delle cartelle dove caricare i propri files. Le cartelle sono assolutamente private ma il vero punto di forza di quest'ultime è la possibilità di condividere i files contenuti in esse con specifici indirizzi mail. Questi indirizzi naturalmente devono corrispondere ad altrettanti account di utenti Dropbox che hanno la possibilità di visionare/modificare e aggiungere altri files a queste cartelle.

811

Dal menù di Dropbox è possibile per tutte le cartelle (comprese quelle condivise) di controllare lo storico dei caricamenti ed è possibile ripristinare dei caricamenti errati di particolari versioni di files; è consentito il ripristino di una sola versione dello storico del file mentre per avere il ripristino illimitato il servizio è a pagamento.

911

Uno dei principali punti di forza di Dropbox su android è che permette il passaggio di dati da PC ad Android senza collegare il cavo usb. Grazie a questo sistema sarà possibile aprire foto, video, pdf, note e molto altro che avete caricato dal vostro computer, e nel peggiore dei casi se dovesse succedere qualcosa al vostro smartphone avrete salvato tutto in Dropbox!

1011

Il servizio è ottimo, una volta abituati non se ne può più fare a meno. È un servizio molto semplice da utilizzare e basta qualche ora per imparare, dopotutto è come se fosse una semplice cartella nel vostro smartphone, pc e tablet.

1111

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per alcuni dispositivi android sono disponibili ulteriori GB di storage (anche se a tempo determinato)
  • Usare versioni originali dell'applicazione
  • Scegliere con cura le persone con cui si condividono le cartelle
  • Scaricare l'app su tutti i dispositivi che avete per sfruttarla al meglio
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Tablet

Come salvare files di qualsiasi tipo su iPad senza jailbreak

iOS è un sistema operativo che fa della stabilità la sua qualità maggiore. Per ottenerla, si presta a scarse personalizzazioni (tanto è vero che per configurare al minimo gli iDevice è necessario hackerarli con il jailbreack) e si blinda in vari...
iPhone

Come inviare a Dropbox le foto scattate da iPhone

La tecnologia al giorno d'oggi ha fatto dei notevoli passi in avanti, infatti in passato per salvare i nostri file dovevamo utilizzare i floppy disk con una capienza di pochi MB, poi sono stati introdotti i CD e i DVD, poi le pen USB o gli hard disk portatili,...
Apps

Come utilizzare Dropbox per iPad

Ormai da un po' di tempo alcune aziende permettono di salvare i file del vostro computer, smartphone o ipad su banche virtuali di dati. Infatti con semplice e facili mosse possiamo sincronizzare file di qualsiasi genere in questi hard disk virtuali. In...
Smartphone

Come condividere file tra PC e SmartPhone con Dropbox

Condividere file particolarmente pesanti oggi non è più un problema: esistono diversi metodi di condivisione che consentono di caricare file di grossa portata in tempi piuttosto brevi. È un aspetto importante questo poiché è possibile svolgere questo...
Smartphone

Le migliori app di clouding

L'era digitale che stiamo vivendo è anche chiamata era del cloud, una tecnologia divenuta ormai indispensabile per la vita di tutti i giorni, che permette di salvare i propri file sui server di altre compagnie ed accedervi da ogni dispositivo in proprio...
Tablet

Come trasferire un e-book su iPad

Quando si parla di e-book ci si riferisce ai cosiddetti "libri elettronici". Spesso sono copie fedeli dell'originale cartaceo che viene riprodotto in versione accessibile sui diversi dispositivi elettronici. I formati che sono più utilizzati sono pdf...
Tablet

Consigli per espandere la memoria dell'iPad

Se siete i fortunati possessori di un iPad saprete che una delle features meno appetibili è proprio la memoria che non può (apparentemente) essere ampliata. Sebbene si possano spendere più soldi per versioni con più memoria (gli iPad sono disponibili...
Apps

Le 5 migliori app per il cloud storage

Salvare molti dati nella memoria del nostro computer, tablet o smartphone, come ad esempio video, fotografie e testi, può rappresentare un problema quando la memoria a disposizione è limitata. Una memoria troppo piena di dati può rischiare di rallentare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.