Come Installare Gratis La Recovery Clockworkmod Touch Su Android

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Chiunque sia in cerca di una buona recovery modificata per poter modificare, aggiornare o ripristinare senza problemi e difficoltà il sistema operativo Android, non può di certo non conoscere Recovery Clockworkmod Touch. Questo programma è capace di effettuare operazioni incredibili e di salvare chiunque anche in casi estremi, come per esempio un blocco inaspettato del sistema operativo oppure nei casi in cui si riscontrino dei problemi durante l'utilizzo di Android. La Recovery Clockworkmod Touch può essere facilmente scaricata direttamente dal sito ufficiale il quale risulta essere di semplice reperimento. In effetti per trovarlo basta digitare il nome del dominio su qualsiasi motore di ricerca. Una volta scaricato, il programma necessita soltanto di una semplice installazione manuale molto intuitiva. Tale operazione richiede pochissimi passaggi, seguendo questa guida si vedrà come sia semplice installare gratis la Recovery Clockworkmod touch sul proprio dispositivo.

25

Occorrente

  • Smartphone Android
  • Connessione ad internet
  • Pc
35

La prima operazione che si deve effettuare è controllare che il proprio dispositivo Android sia compatibile con la Recovery Clockworkmod Touch, altrimenti si rischia di effettuare un download inutile e che non potrebbe essere installato e quindi utilizzato. Una volta eseguita la verifica, bisogna effettuale il download. Al termine del passaggio si deve salvare il file nella cartella principale dell'SDK di Android. A questo punto si richiede l'SDK che sarebbe lo strumento di sviluppo per i dispositivi Android.

45

Nel caso l'SDK non fosse presente sul dispositivo, si può far partire il download dal seguente link: http://developer.android.com/sdk/index.html. Appena tutte le operazioni sono completate, è necessario effettuare il restart del dispositivo attraverso il Bootloader premendo power volume up volume down. Ora bisogna collegare il dispositivo al pc e aprire la cartella dell'SDK usando il prompt dei comandi, il quale è accessibile tramite il comando "CMD". Aperto il prompt dei comandi si deve digitare fastboot oem unlock e avviare la ricerca..

Continua la lettura
55

Giunti a questo punto, è possibile avviare l'installazione della recovery inserendo il comando: fastboot flash recovery inserendo il noome della recovery adatta al proprio dispositivo. Da ricordare: il nome, nel caso sia formato da più parole, deve essere spaziato dai trattini. Ora non resta che riavviare nuovamente in dispositivo interessato digitando fastboot reboot e premendo il tasto invio. Una volta che il dispositivo si sarà riavviato, è possibile entrare nella nuova recovery del dispositivo Android. Per aggiornare la recovery si utilizza la stessa procedura. Se l'installazione è stata effettuata seguendo la giusta procedura, non dovrebbero presentarsi problemi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cellulari

Come Eseguire La Partizione Della Sd In Android

La tecnologia ha fatto davvero dei passi in avanti, consentendo la realizzazione di oggetti davvero utili ed ormai alla portata di tutti. Come i moderni telefoni cellulari. I cellulari moderni, sono piccoli ma potenti dispositivi portatili che, a differenza...
Smartphone

Come installare una recovery modificata su Huawei Ideos U8150

L'installazione di una recovery modificata sul terminale Huawei Ideos U8150 è un passo necessario per una successiva installazione di una rom modificata o comunque non originale. Le operazioni qui descritte non presentano particolari difficoltà, ma...
Android

Come abilitare il root su qualsiasi Android

Android è un sistema operativo aperto, pertanto gli utenti possono personalizzare il software dei propri dispositivi, grazie proprio all'alto grado di flessibilità. Per root si intende una procedura di sblocco che consente di aumentare ulteriormente...
Smartphone

Sony Xperia Z3 e Z3 Compact: come installare root e recovery

Gentili lettori, all'interno della guida che mi accingo a scrivere, andrò a dedicarmi ad una tematica molto in voga in questi ultimi anni: gli smartphone. Entrando più nel particolare, in questo caso tratterò il tema inerente a come installare root...
Smartphone

Come ottenere permessi di root su LG G4

Lo smartphone LG G4 è uno dei dispositivi più avanzati in commercio. Il suo sistema operativo è Android, che consente di eseguire un'ampia personalizzazione. Il cellulare è capace di operazioni complesse ed è un top di gamma di casa LG. Ma per quanto...
Smartphone

Come ottenere permessi di root su Oppo R9 Plus

Grazie all'uso dei cellulari la vita quotidiana risulta sempre più semplice. I moderni smartphone possiedono utility e app per qualunque esigenza. Ci assistono in ogni nostro spostamento e danno risposte alle nostre domande. Ci segnalano i migliori punti...
Android

Come abilitare l'utente di Root in Android

Android è il sistema operativo per Smartphone che ha preso piede negli ultimi anni, ed è presente sulla maggior parte dei dispositivi in commercio. Android è stato realizzato da Google e permette all'utente di interagire totalmente col proprio smartphone,...
Smartphone

Come fare downgrade custom firmware su Acer Predator 8

L'installazione di un custom firmware su terminali Android permette di accedere a funzioni aggiuntive, spesso nascoste all'utente medio. L'operazione viene definita "root" ed attiva l'accesso al cosiddetto Superuser. Tale denominazione garantisce dei...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.