Come proteggere i messaggi su WhatsApp

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il mondo della comunicazione ha subito un'autentica rivoluzione dall'avvento dei cellulari. In particolar modo con la diffusione di massa degli smartphone. Ognuno di noi ormai ne possiede uno, completo di sistema operativo e applicazioni per ogni evenienza. Le "app" di messaggistica soppiantano da anni i vecchi SMS. Tra queste la più nota è WhatsApp. Con WhatsApp possiamo inviare testo, immagini, video e avviare videochiamate. Il tutto al costo di 89 centesimi di euro l'anno. Un prezzo ragionevole per un buon servizio. Ma se volessimo proteggere i nostri messaggi su WhatsApp come potremmo fare? La risposta arriva da ottime applicazioni di terze parti.

26

Occorrente

  • Smartphone o Tablet Android
  • ChatLock+
36

Ma perché proteggere i messaggi WhatsApp su un dispositivo personale? Esiste più di un buon motivo. È meno raro di quanto pensiamo smarrire un cellulare. Ed è senza dubbio molto comune che gli altri vogliano curiosare tra i nostri messaggi. Potremmo avere amici un po' troppo curiosi, oppure un fidanzato paranoico. Proteggere i contenuti dei messaggi diventa quindi una necessità. Per farlo sarà sufficiente impostare un PIN di sicurezza per le conversazioni importanti. A permettercelo è l'applicazione gratuita ChatLock+. Questa app può inoltre immortalare il volto di chi tenta di leggere i nostri messaggi.

46

Utilizzando la fotocamera interna, ChatLock+ può fotografare il viso dell'impiccione. Questa funzione è davvero molto utile in caso di furto o smarrimento. Chiunque tenti di visualizzare i messaggi protetti finirà tra gli scatti della app. Il tutto in gran segreto, senza far scattare alcun suono. L'impostazione è attiva di default. Possiamo visualizzare gli scatti accedendo a ChatLock+. L'icona di una macchina fotografica ci indicherà il numero di scatti presenti. Scarichiamo la app dal Google Play Store, se usiamo Android. Installiamola e avviamola. Dovremo scegliere un PIN di 4 cifre e confermarlo.

Continua la lettura
56

Scegliamo cifre facili da ricordare ma non troppo banali. Nella schermata principale vedremo tutte le applicazioni che possiamo bloccare. Tra le quali anche WhatsApp. Tocchiamo su On/Off per attivare o disattivare il blocco. Possiamo stabilire anche un tempo massimo per il blocco. Per esempio per un solo minuto o a tempo indeterminato. Se vogliamo proteggere i nostri messaggi senza un termine l'opzione di default è quella giusta. A questo punto si potrà accedere a WhatsApp solo inserendo un PIN. Tentando di forzare la app, ChatLock+ immortalerà il furbacchione. In questo modo sarà davvero semplice proteggere i contenuti riservati. E anche scovare chi tenta di intrufolarsi nel nostro privato.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Cerchiamo sempre di tenere con noi il nostro cellulare e di non smarrirlo: prevenire è meglio che curare!
  • E' consigliabile proteggere anche l'email e tutte le altre applicazioni con dati personali, come la galleria immagini.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Apps

Come fare una chat di gruppo con WhatsApp

WhatsApp è l’applicazione di messaggistica più usata al mondo, con centinaia di milioni di utenti che lo usano per scambiare messaggi, foto, video indipendentemente dal sistema operativo che utilizziamo e dall’operatore telefonico. Infatti un possessore...
Apps

Trucchi per Whatsapp

WhatsApp messenger è indubbiamente la più famosa e diffusa app di messaggistica istantanea. Disponibile per tutte le piattaforme, Android, iPhone e WindowsPhone, è scaricata da milioni di utenti. Non tutti però conoscono alcune funzionalità, vediamo...
Apps

Come ripristinare conversazioni archiviate su WhatsApp con Android

Android è il sistema operativo proprietario di Google. Si tratta senza dubbio di uno dei più personalizzabili e liberi nel mercato mobile odierno. Per questa ragione la maggior parte dei produttori di dispositivi smart sceglie di adottare il software...
Smartphone

Come recuperare la cronologia chat di WhatsApp

Abituati come siamo a mandare centinaia di messaggi al giorno tramite Whatsapp a volte non pensiamo che a causa di qualche problema o per semplice distrazione potremmo correre il rischio di perdere tutta la cronologia dei messaggi inviati e ricevuti con...
Apps

Come fare il backup delle chat su Whatsapp

Al giorno d'oggi non esiste utente che non abbia installato sul proprio smartphone WhatsApp. L'app dalla caratteristica icona verde è la più diffusa per quanto riguarda i servizi di messaggistica. Basta avere a disposizione una connessione, dati o WiFi....
Apps

Come svuotare le chat di Whatsapp

WhatsApp è un'applicazione gratuita, disponibile per tutti gli smartphone Android, e per usarlo sul telefonino è necessario disporre solo di una connessione 3G o Wi-Fi. Inoltre si può utilizzare lo stesso piano internet che già normalmente si usa,...
Apps

Come eliminare il proprio account WhatsApp

WhatsApp Messenger, conosciuta semplicemente col nome di WhatsApp, è un'applicazione di messaggistica istantanea mobile che da la possibilità di scambiare messaggi, immagini e contenuti audio/video con i propri contatti evitando il costo di SMS e MMS....
Apps

Come eliminare backup WhatsApp su iPhone

Con l'avvento delle nuove tecnologie, per stare al passo con i tempi e tenersi sempre aggiornati è diventato quasi necessario essere in possesso di uno smartphone. I cellulari di oggi consentono inoltre di gestire diverse applicazioni, di scambiare messaggi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.