Come registrare in slow-motion con iPhone

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'iPhone è uno strumento di alta tecnologia che dà la possibilità all'utente di essere utilizzato in svariati modi e per molte applicazioni. Una di queste è la "slow-motion", ovvero un tipo di tecnica per mezzo della quale si possono riprodurre i video in modo rallentato rispetto alla velocità reale, tanto che questo metodo è meglio conosciuto con il nome di "effetto-rallenty". Ovvero quel tipo di effetto che nei video di qualunque genere dà la possibilità a chi li guarda di percepire persone, oggetti e situazioni che con la tempistica normale i nostri occhi non riescono a catturare. Infatti la vista umana riesce a percepire soltanto 30 frame per secondo, mentre le telecamere capaci di effettuare lo slow-motion devono essere in grado di catturarne una quantità più elevata. Con questo tipo di effetto si può godere della visione di scene piuttosto buffe, come quella in cui una goccia d'acqua cade su una superficie o su altri liquidi oppure dei bicchieri che si rompono. In rete, su youtube sono disponibili tantissimi video del genere, divertenti e rilassanti. Una delle novità dell' IPhone 5S è la possibilità di girare video con questa tecnica sempre più diffusa, forse per la voglia, da parte di chi la usa, di riuscire a vedere ciò che solitamente nono si riesce. Vediamo come è possibile registrare video con questa tecnica.

27

Occorrente

  • IPhone e fantasia
  • Fantasia
37

Soggetto

La prima cosa da fare è scegliere un soggetto, decisamente in movimento, che andremo a rallentare con il nostro IPhone: è consigliabile girare scene in cui il movimento sia piuttosto elevato, come ad esempio una corsa, un salto, una capriola. Naturalmente si dovrà fare in modo che l'inquadratura risulti ferma, specialmente per quanto riguarda la scena da rallentare, altrimenti si rischierà di creare confusione nei confronti di chi la osserva e potrà succedere che non si riesca a far notare i dettagli, facendo risultare l'uso dello slow-motion completamente inutile.

47

Cavalletto

Posizioniamo ora l'IPhone preferibilmente su un cavalletto oppure, se abbiamo trovato il camera-man dalla mano ferma, bisognerà scorrere fino alla modalità "slow-mo" presente nell'elenco a scorrimento sopra il tasto di registrazione. Fatto ciò sarà possibile iniziare a girare la scena.

Continua la lettura
57

Rallenty

Fatto il video sarà possibile scorrerlo frame dopo frame. Si potrà anche scegliere per quanto tempo si vuole l'effetto rallenty (è possibile scegliere di dare questo effetto a tutto il video, alla parte iniziale o finale o parti intermedie), premere sul tasto centrale in basso e... Il gioco è fatto! Pronti a mostrare a chiunque i visi buffi dei nostri amici animali o di chi sta facendo una corsa, gocce d'acqua che vengono giù dai rubinetti o insetti che prendono il volo, frutta che si spacca o un uovo che cade come non li abbiamo mai visti! Diamo libero sfogo alla fantasia con lo slow-motion, ci divertiremo ed impareremo cose che sembreranno buffe e che ad occhio nudo sarebbe impossibile vedere.

67

Guarda il video

77

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

iPhone

Come fare un video al rallentatore con iPhone 6

Durante la presentazione del nuovo iPhone 6, il CEO Tim Cook ha descritto le potenzialità del comparto fotografico e la nuova modalità di registrazione video a 240fps, in slow motion (ovvero al rallentatore). Questa funzione è fruibile unicamente su...
Android

Come fare video al rallentatore su Samsung Galaxy Note 4

Basta con i soliti e monotoni video! Chi possiede un Samsung Galaxy 4 può editare dei video davvero fantastici fondamentalmente grazie a due nuove opzioni: slow motion e fast motion. Queste funzioni video sono presenti sugli smartphone Samsung già dal...
Android

Come fare video velocizzati su Samsung Galaxy Note 4

Tra le diverse tipologie di smartphone presenti sul mercato, senza ombra di dubbio, il Samsung Galaxy Note 4 si rivolge ad un pubblico business. Attraverso questo dispositivo è possibile effettuare diverse operazioni, anche piuttosto complesse. In questa...
Android

Trucchi per perfezionare i tuoi video con Android

Con i nuovi cellulari Android, oggi è possibile non solo scattare meravigliose fotografie, scambiare messaggi e scaricare applicazioni, ma anche è possibile creare dei filmati HD davvero splendidi. I filmati possono essere creati direttamente con il...
Apps

Le migliori apps per creare animazioni

Molte persone sono da sempre appassionate di cartoni animati, e fin da giovani sviluppano un certo interesse per l'animazione. Fortunatamente la tecnologia ha fatto dei grandissimi passi in avanti per poter soddisfare le esigenze di tutti, compresa quella...
Android

Come editare un video su Android

Con il vostro dispositivo Android, smartphone o Tablet, potrete mettere alla prova le vostre attitudini di registi creando piccoli capolavori cinematografici. Gli utenti appassionati potranno, infatti, catturare emozionanti istanti di vita quotidiana...
Apps

Le migliori app per fare video

Registrare e condividere video non è mai stato così facile; infatti, c'è una vasta scelta di applicazioni disponibili per modificare ed editare dei video sui dispositivi cellulari. Alcuni sono specifici per gli smartphone, mentre altri si possono anche...
Apps

Le migliori app Windows Phone per la videosorveglianza

Tra le funzionalità più ricercate degli Windows Phone, quella più richiesta è la videosorveglianza; molti utenti cercano infatti una app che sia in grado o di utilizzare gli smartphone e i tablet stessi per un controllo sullo spazio circostante, o...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.