Come scaricare torrent con Android

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

UTorrent, il diffusissimo client che supporta i download per Windows, Mac e Linux, da poco è disponibile anche per i dispositivi Android. Per tutti gli abituali utilizzatoti di uTorrent sul computer, non c'è alcun motivo per cui non è possibile utilizzare sul proprio dispositivo Android. Trovare e scaricare i file torrent su un dispositivo Android è molto facile e gratuito. Anche in questo caso occorre essere consapevoli che anche se un file è liberamente disponibile via torrent non significa che sia giuridicamente scaricabile. Se volete a tal proposito capire come scaricare torrent da sistema operativo Android, continuate a leggere la guida che segue.

26

Occorrente

  • Smartphone Android
  • Connessione a internet
36

Cercate il torrent su internet

Il funzionamento di torrent su smartphone è simile a quello sul PC, solo che purtroppo non esistono gli stessi client. Proprio come su computer, per scaricare un file con torrent è necessario trovare il file torrent su internet e successivamente scaricarlo. Per fare questo esistono un'infinità di siti, basta cercare un po' su Google fino a trovare i siti di fiducia dove scaricare i torrent desiderati, risparmiando parecchio tempo prezioso. Una volta trovato il file da scaricare da un sito torrent, procedete con il download del file stesso.

46

Aprite Play Store

Installate a questo punto il client torrent, che servirà per scaricare il file vero e proprio. Quindi aprite Play Store o Android Market nella sua vecchia versione, cliccate sul tasto di ricerca in alto a destra e cercate torrent: appariranno varie applicazioni scaricabili gratuitamente. Il più utilizzato è uTorrent lite, che è completamente gratuito e non occupa molta memoria. Procedete con il download ed aspettate che l'installazione si sia conclusa con successo.

Continua la lettura
56

Avviate il download

Una volta istallato uTorrent su Android, bisogna avviare il download del file desiderato. Quindi cercate il file torrent scaricato precedentemente e avviatelo. Probabilmente l'Android non sa con che applicazione aprirlo, e in tal caso scegliete di aprirlo con uTorrent dall'elenco delle applicazioni. Adesso non vi resta che aspettare che il download sia terminato per poi utilizzare il file. Proprio come tutti i torrent, il file verrà scaricato in piccole parti, quindi sarà necessario attendere il download completo anche per i film, senza poterli vedere durante lo scaricamento. È consigliato scaricare un antivirus che è possibile trovare anche gratuitamente su Play Store, perché spesso è proprio con torrent che vengono distribuiti i virus.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • È consigliato scaricare un antivirus che è possibile trovare anche gratuitamente su Play Store, perché spesso è proprio con torrent che vengono distribuiti i virus.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Apps

Le migliori applicazioni iOS per scaricare musica

Il modo di approcciarsi alla musica negli ultimi tempi è cambiato: l'avvento di internet ci ha lasciato in dote prima Napster, il primo grande peer-to-peer con il quale scambiare e scaricare la musica e poi Emule e uTorrent, i suoi degni sucessori ancora...
Apps

Le migliori 10 apps per scaricare musica

Tutti amano ascoltare musica e eseguire azioni al ritmo di musica. Con l'ausilio degli smartphone, la musica, è diventata accessibile a tutti quanti in qualsiasi momento. Per questo motivo abbiamo scelto di parlarvi, in quest'articolo, di musica su smartphone....
Smartphone

Come chattare con Google Talk su Samsung Galaxy S 2

Google Talk era un servizio di Voice over IP e di messaggistica istantanea offerto da Google, confluito il 15 maggio 2013 nella piattaforma Google hangouts. La prima versione di Google Talk è uscita il 24 agosto 2005 ed era formata sia dal servizio che...
Android

Come connettersi ad Android VNC Server

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori e lettrici, che sono dei veri e propri appassionati di telefonia, a capire come poter connettersi ad android vnc server.Cercheremo di eseguire il tutto mediante il metodo del fai da te.Iniziamo...
Smartphone

Come collegare il telefono a Zune

I telefoni di nuova generazione sono in grado di realizzare filmati di alta qualità, oltre che delle ottime fotografie. Inoltre, danno all'utente la possibilità di scaricare e riprodurre della buona musica. Per svolgere molte operazioni, tuttavia, può...
Apps

Come aggiungere e trovare sticker su Telegram

In questa guida imparerete a capire come aggiungere e trovare sticker su Telegram. Si trattano di emoticons alternative, suddivise per categorie riguardanti un particolare personaggio. Inoltre, potrete inviarle a tutti i contatti che volete senza occupare...
iPhone

Come personalizzare le firme per account mail in iOS 6

I dispositivi Apple permettono una rapida e precisa personalizzazione dell'app per la gestione delle email. L'app MAIL da ios 6 in avanti presenta molte novità che cambiano radicalmente le funzionalità presenti. L'applicazione consente ad esempio di...
iPhone

Come installare applicazioni .deb iPhone tramite connessione SSH

Installare applicazioni .deb su iPhone, tramite connessione SSH è semplice. Queste utility vanno bene anche per altri strumenti Apple, come: iPod Touch e iPad. Con le applicazioni giuste si ottiene tutto in poco tempo. L'estensione Must Have di Cydia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.