Trucchi per usare al meglio Google Maps su iPhone

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

In seguito alla rimozione dell'applicazione predefinita (disposta da Apple con l'introduzione del sistema operativo iOS 6), Google ha reso disponibile su App Store una nuova applicazione indipendente per l'utilizzo del suo servizio di mappe e localizzazione su iPhone. Google Maps per iPhone, in una versione decisamente potenziata rispetto alla precedente; e grazie anche allo scarso successo dell'applicazione mappe prodotta dalla stessa Apple, ha conseguito un boom di download sin da subito. Ma quali i trucchi per l'uso? Vediamoli insieme.

24

Successo mondiale

Un successo mondiale: dopo un paio di settimane dall'uscita, per celebrare l'importante risultato raggiunto, Google ha indicato agli utenti dieci interessanti trucchi atti a rendere migliori l'utilizzo dell'applicazione. Infatti, se è vero che alcune sue funzionalità sono abbastanza ovvie, è anche vero che altre non risultano di così immediata evidenza, per cui le indicazioni fornite appaiono piuttosto utili per una navigazione più semplice e veloce.

34

Trucchi

I trucchi consigliati per usare al meglio l'applicazione. Andando nello specifico, i migliori trucchi sono:
1) Per posizionare un segnalibro sulla mappa: basta semplicemente premere per alcuni secondi sulla mappa, nel punto desiderato e, qui, verrà inserito il segnalibro; in più, si potranno anche avere delle informazioni sul luogo scelto.
2) Per visualizzare le immagini di Street View: quando creiamo un segnalibro sulla mappa, in basso spunterà una barra con delle opzioni supplementari e sarà sufficiente trascinarla o chiuderla per avere accesso ad ulteriori informazioni come Street View, che consente di visualizzare immagini panoramiche della strada selezionata. Una volta entrati in tale modalità, sarà possibile esplorare o trascinando il dito sull'immagine o, premendo sull'icona nella parte bassa dello schermo (sulla sinistra), muovendo l'iPhone.
3) Per segnalare errori: per trasmettere un suggerimento a Google, al fine di perfezionare la cartografia (ad esempio, segnalando una strada interrotta, un locale trasferito o un'attività non più esistente), è sufficiente scuotere l'iPhone e verrà inviato un feedback.
4) Swipe per informazioni aggiuntive: per cercare un locale generico, basta effettuare uno swipe sulla schermata delle schede relative ai vari locali per avere accesso ad altre informazioni e spostarsi, verso sinistra o destra, per poter consultare le schede di altri locali.
5) Per cambiare le modalità di visualizzazione: è possibile accedere facilmente alle viste via satellite, traffico e trasporti pubblici premendo sui tre pallini nella parte destra dell'interfaccia o, in alternativa, trascinando con due dita da destra verso sinistra.

Continua la lettura
44

Grafica

In tutto ciò, la grafica è stata totalmente rivisitata, risultando molto fedele alle impostazioni del motore di ricerca e degli altri servizi messi a disposizione da Google. L'applicazione, davvero di facile utilizzo, potrà risultare utile in diverse situazioni, sia nella propria zona che in giro per il mondo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Smartphone

Come utilizzare Google Maps su Samsung Galaxy

La tecnologia mobile si evolve giorno dopo giorno e fa sempre più parte della nostra vita quotidiana. Una volta ci bastava una cartina stradale per raggiungere diverse destinazioni. Poi con l'avvento dei navigatori satellitari abbiamo accantonato le...
Smartphone

Come usare Google Maps offline come navigatore

Google Maps è certamente una delle apps più scaricate in assoluto. Tutti la utilizziamo per localizzare i vari indirizzi, e spesso la usiamo come navigatore. Infatti, basta il dispositivo GPS interno dello smartphone per rendere quasi inutile l'acquisto...
Smartphone

Come vedere le strade in 3D con il proprio smartphone

Ormai da alcuni anni, tramite il proprio computer o il proprio smartphone, è possibile vedere strade, paesi e paesaggi lontani in 3D. Quello che si riesce a fare oggigiorno è davvero incredibile, in pochi secondi si riescono a vedere in modo dettagliato...
Tablet

Come utilizzare le mappe su iPad

Grazie ad una sinergia con Google, iPad consente la consultazione di mappe, foto satellitari e Street View di una lunga serie di paesi. Tutto è possibile tramite il localizzatore GPS integrato, disponibile nel modello Wi-Fi + 3G. Inoltre, bisogna utilizzare...
Apps

Come usare Google Maps su uno smartphone Windows Phone

Nella guida seguente, vi illustriamo come usare Google Maps su uno smartphone Windows Phone. All'inizio, Google aveva limitato le funzioni di accesso a Google Maps su tutti i dispositivi mobili con sistema operativo Windows. Tutto ciò perché le versioni...
Android

Come salvare destinazioni su Maps di Android

La guida che ci accingiamo a produrre si occuperà d'informatica e, più specificatamente del mondo Android. Andremo a spiegarvi nei prossimi tre passi Come salvare destinazioni su Maps di Android.Partiamo da Google Maps. Esso è un servizio molto utile,...
Apps

Come conoscere il cielo su Android con Google Sky Maps

Al giorno d'oggi, i telefoni cellulari hanno subito una rapida evoluzione, infatti mentre in precedenza era possibile effettuare e ricevere solo messaggi e telefonate, oggi con i moderni smartphone è possibile eseguire moltissime altre operazioni. In...
Apps

I 5 migliori GPS senza connessione ad internet

Con le nuove tecnologie di oggi, è possibile davvero fare migliaia di cose grazie alle molteplici applicazioni e grazie alle funzioni che possono essere attivate attraverso la connessione Wi-Fi. Tra le varie funzioni che uno SmartPhone può avere c'è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.