5 app per sostituire Whatsapp

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Whatsapp ha cambiato il modo di comunicare di tutti i possessori di smartphone. Dal 2009, quando fu creata da due ex impiegati di Yahoo, gli utenti di tutto il mondo hanno iniziato a utilizzarla al posto dei comuni sms, arrivando a scambiarsi più di 27 miliardi di messaggi ogni giorno. L'applicazione, di proprietà di Facebook Inc., ha avuto così tanto successo che sono nate, soprattutto negli ultimi due anni, una grande quantità di app simili. Vediamo quali sono i 5 principali candidati a sostituirla.

26

Viber

Viber nasce come applicazione VoIP di messaggistica istantanea che permette non solo di mandare messaggi utilizzato la rete 3G ma, anche, di effettuare videochiamate (per questo motivo è spesso stata assimilata a Skype). Disponibile inizialmente solo per iOS, è stata poi estesa a tutti gli altri sistemi operativi. È un'opzione completamente gratuita, a differenza di Whatsapp che richiede un canone di 0,89 centesimi l'anno).

36

Telegram Messenger

Nato in Russia nel 2013, Telegram si candida a essere uno dei migliori sostituti di Whatsapp, innanzitutto per la possibilità di scambiare file con grandezza fino a 1,5 GB, caratteristica non presente in altre app di messaggistica. Inoltre, permette anche di creare delle chat segrete, non sincronizzabili su altri dispositivi, con un timer di autodistruzione della stessa. Anche Telegram è disponibile per tutte le piattaforme ed è gratuita.

Continua la lettura
46

WeChat

WeChat, nata nel 2011 in Cina, permette lo scambio di messaggi di testo e vocali su tutti i dispositivi mobili. È molto utilizzata soprattutto per le sue versioni social: permette, infatti, di ricercare persone che abitano vicino a noi e che non fanno ancora parte dei nostri contatti, per farci trovare nuove amicizie. Inoltre, permette la creazione di una sorta di diario simile a quello di Facebook in cui pubblicare foto che rappresentano momenti importanti della nostra vita.

56

Line Messenger

Line è un'applicazione giapponese nata anch'essa nel 2011, che conta oggi quasi 700 milioni di utilizzatori. Molto amata dai più giovani per la grande quantità di stickers utilizzabili nelle conversazioni, permette lo scambio di messaggi ma anche la possibilità di effettuare chiamate vocali e video. Anche in questo caso è prevista la possibilità di creare una Timeline con testi e foto per condividere con i nostri contatti i momenti più importanti delle nostre giornate.

66

Facebook Messenger

Facebook Messenger è un'applicazione strettamente legata all'utilizzo del celebre social network, ma può essere utilizzata anche se l'utente non è in linea, utilizzando i normali sms. Le conversazioni sono sincronizzate tra smartphone e pc. Come su Whatsapp, è possibile creare chat di gruppo, ovviamente tra le nostre amicizie. Le conversazioni ci appariranno sullo schermo dello smartphone con un'icona simile a una bolla, che potrà essere rimossa senza leggere il messaggio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Android

WhatsApp: 10 alternative gratuite per Android

Whatsapp è un'applicazione di messaggistica mobile multipiattaforma che vi consente tramite l'uso della rete di scambiare non solo messaggi, ma anche foto e video. È ormai diventata l'app di messaggistica più famosa e usata al mondo, ma non per questo...
Apps

Come salvare i messaggi Whatsapp

In pochissimo tempo Whatsapp, divenuta ormai la più famosa app di messaggistica istantanea per smartphone, ha raggiunto il miliardo di utenti, una cifra spaventosa se pensiamo che venne fondata nel 2009. Whatsapp ha letteralmente spedito in pensione...
Apps

10 cose da sapere su Telegram

Telegram è senza dubbio tra le applicazioni di messaggistica più interessanti del momento. Nonostante la sfida contro il colosso WhatsApp - leader di mercato - sia difficilissima, l’idea fresca, creativa e innovativa di Telgram ha tutte le potenzialità...
Apps

Come ripristinare conversazioni archiviate su WhatsApp con Android

Android è il sistema operativo proprietario di Google. Si tratta senza dubbio di uno dei più personalizzabili e liberi nel mercato mobile odierno. Per questa ragione la maggior parte dei produttori di dispositivi smart sceglie di adottare il software...
Android

Come recuperare chat Whatsapp su Android

Con i nuovi dispositivi mobili di oggi, è possibile non solo scattare meravigliose foto, creare incredibili video e scaricare migliaia di applicazioni, ma è anche possibile sfruttare le applicazioni di messaggistica istantanea per condividere immagini,...
Apps

Come eliminare backup WhatsApp su iPhone

Con l'avvento delle nuove tecnologie, per stare al passo con i tempi e tenersi sempre aggiornati è diventato quasi necessario essere in possesso di uno smartphone. I cellulari di oggi consentono inoltre di gestire diverse applicazioni, di scambiare messaggi...
Tablet

Come installare Whatsapp sull'iPad

Al giorno d'oggi, giovani e meno giovani, usano applicazioni, scaricabili sui device Android e Ios, sfruttando internet per scambiarsi messaggi, foto, video. Sino a pochi anni fa, si usava il semplice invio di sms, messo a disposizione, dalle varie compagnie...
Apps

Come visualizzare le conversazioni di WhatsApp sul computer

WhatsApp è la chat più utilizzata per poter scambiare foto, video, gif animate, messaggi di testo e messaggi vocali in maniera immediata ed istantanea. Grazie a questa applicazione gratuita scaricabile sul proprio smartphone, è possibile davvero scambiare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.