5 motivi per creare un gruppo su WhatsApp

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Whatsapp, il sistema di messaggistica istantaneo per smartphone del nuovo millennio, permette di restare in contatto con i tuoi amici in qualsiasi momento senza spendere soldi; occorre soltanto avere una connessione internet. Questa applicazione permette non solo di messaggiare in privato con una determinata persona, ma anche di creare gruppi specifici nei quali è possibile chattare con più persone contemporaneamente. Alcune persone trovano questi gruppi inutili o non necessari, ma in questa lista elencheremo cinque buoni motivi per creare una gruppo su Whatsapp.

26

Servono a risparmiare tempo

Uno dei motivi principali per creare un gruppo su Whatsapp è il tempo. Poniamo il caso che tu abbia un gruppo di amici ai quali vuoi comunicare una grande notizia o la partecipazione ad un evento: contattare in privato uno per uno ti farebbe perdere non solo tempo, ma sarebbe anche estremamente noioso. Creando invece un gruppo, potrai comunicare con le persone che desideri velocemente senza ripeterti.

36

Mantengono informati

Ritornando al caso precedente, potrebbe verificarsi la situazione inversa. Potresti essere tu infatti ad essere la persona che deve essere informata di qualcosa. Con la creazione di questi gruppi, sarai sempre aggiornato su ciò che succede ai tuoi amici senza rischiare di essere tagliato fuori.

Continua la lettura
46

Sono divertenti

I gruppi Whatsapp esistono anche per divertirsi! Capita a tutti di avere una giornata noiosa nella quale non si ha voglia di fare niente e l'unica cosa che si vorrebbe fare è divertirsi con le persone a cui si vuole bene. Prova ad entrare su Whatsapp e dillo ai tuoi amici: vedrai che in men che non si dica ti tireranno su di morale e tra una battuta e l'altra comincerete a divertirvi!

56

Sono utili per il lavoro

Se lavori con un gruppo di persone, è importante mantenere contatti con quest'ultime o cominciare una conoscenza al di fuori dell'ambito lavorativo. Ma non è tutto: creando un gruppo di lavoro puoi anche confrontarti con i tuoi colleghi, chiedere consigli o farti spiegare qualcosa che non ti è chiara. Non esagerare però con la confidenza: si tratta pur sempre della tua occupazione, è necessario mantenere un certo distacco professionale.

66

Mantengono vivo il rapporto

Infine, se per motivi lavorativi, di studio o personali hai dovuto trasferirti in un'altra città e quindi hai lasciato tutti i tuoi amici e le persone a te care, creare un gruppo su Whatsapp potrebbe essere il modo giusto per mantenere i contatti. A volte infatti non si ha il tempo di alzare la cornetta per chiacchiere, mentre inviando messaggi quando se ne ha l'occasione potrebbe aiutare a tenere vivo il rapporto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Apps

Come fare una chat di gruppo con WhatsApp

WhatsApp è l’applicazione di messaggistica più usata al mondo, con centinaia di milioni di utenti che lo usano per scambiare messaggi, foto, video indipendentemente dal sistema operativo che utilizziamo e dall’operatore telefonico. Infatti un possessore...
Apps

10 buoni motivi per eliminarti dai tuoi gruppi WhatsApp

Tutti ormai hanno scaricato sul proprio cellulare l'applicazione WhatsApp per poter comunicare con gli altri contatti attraverso l'utilizzo di messaggi, video, foto o registrazioni vocali. Molto spesso attraverso l'utilizzo di WhatsApp si può anche essere...
Apps

5 motivi per abbandonare WhatsApp

WhatsApp è un programma di messaggistica istantanea per smartphone. Il suo successo si deve alla grafica semplice e intuitiva. Anche la velocità di scambio dei messaggi ha contribuito alla sua diffusione. Per utilizzare WhatsApp infatti basta avere...
Apps

5 motivi per lasciare un gruppo su Whatsapp

Grazie agli smartphone e, più recentemente, ai tablet la comunicazione non ha più limiti. Da diversi anni non usiamo più i vetusti SMS e MMS. A oggi preferiamo un abbonamento mensile per sfruttare i servizi 3G/4G. Grazie alle app di messaggistica,...
Apps

5 app Android per usare meglio WhatsApp

WhatsApp è una delle applicazioni più in voga negli ultimi due anni a questa parte. Questa app ha fatto si che si potessero sviluppare molte altre app collegate ad essa. Android ovviamente essendo un sistema operativo open source da la possibilità...
Apps

Come personalizzare i contatti su WhatsApp

WhatsApp è un'applicazione che consente di inviare messaggi, file multimediali, video o fotografie a tutti i dispositivi con i sistemi operativi mobili più importanti sul mercato. Questo sistema di messaggistica istantanea ha completamente rivoluzionato...
Apps

WhatsApp: 10 regole per sopravvivere ai gruppi

Le applicazioni di messaggistica istantanea, come WhatsApp sono molto utili. Grazie a WhatsApp, infatti, possiamo metterci in contatto velocemente con uno dei nostri contatti, oppure con più di uno contemporaneamente tramite le chat di gruppo. I gruppi...
Apps

5 app gratuite per aggiungere nuove emoticon a WhatsApp

WhatsApp ha di recente sostituito il vecchio metodo degli sms che ci consentiva di comunicare con amici e parenti tramite telefono cellulare. Ora, con gli ultimi smartphone presenti in commercio, abbiamo l'opportunità di inviare e ricevere messaggi senza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.