Certificati iOS necessari per pubblicare un'app

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Le applicazioni sono sempre più diffuse e al giorno d'oggi rappresentano uno tra i tanti mezzi tecnologici che sono entrati a far parte della vita quotidiana di ognuno di noi. La realizzazione di un'applicazione richiede delle buone conoscenze informatiche nell'ambito della progettazione e della creazione di software che, se abbinate a un'idea innovativa e a una buona dose di creatività possono dare origine a uno strumento vincente. Se avete sviluppato una vostra app e volete pubblicarla, dovete conoscere nel dettaglio la procedura che certifica il software e che vi consentirà di metterla on line. In questa guida andremo a vedere quali sono i certificati IOS necessari per poter pubblicare un'app.

27

Innanzitutto, è bene precisare che il primo passo per poter pubblicare la propria applicazione consiste nell'iscrizione al programma Apple Developer, che consentirà di ottenere tutti i certificati di cui si ha bisogno. L'iscrizione ha un costo annuale di 80 euro circa, ma da la possibilità di far entrare subito la propria applicazione all'interno dell'App Store. Dal momento in cui l'account viene attivato, si può cominciare a generare dei certificati seguendo un'apposita procedura in base a quelli che si ritengono necessari e utili per il software creato e per le proprie esigenze.

37

iOS Distribution, in particolare, rappresenta una certificazione che consente di porre la propria firma sull'app in questione. Questa è necessaria per potersi distinguere nell'ambito dell'App Store e per la distribuzione delle versioni Ad Hoc. Dovrà essere realizzato un unico certificato che potrà essere collegato e utilizzato per tutte le proprie applicazioni che si svilupperanno da quel momento in poi. Una volta che questo certificato viene generato, andrà poi caricato su Keychain Access oppure nel backoffice di GoodBarber.

Continua la lettura
47

Apple Push NOtification service SSL è un altro certificato che consente di notificare tutti i messaggi legati all'applicazione creata e mandata online. Inoltre, consente di stabilire una connessione tra il server legato alle notifiche e il servizio di notifica proprio della Apple. Si differenzia dal certificato analizzato in precedenza perché questo, per poter essere utilizzato, necessita di essere generato più volte, in maniera diversa per ciascuna applicazione, mentre invece per il primo ne bastava fare uno solo per tutte le app.

57

Queste appena menzionate sono le due certificazioni che necessariamente si devono avere per ottenere la pubblicazione del proprio lavoro. Nel momento in cui esse non dovessero essere rinnovate e dovessero scadere, non sarà più possibile modificare l'applicazione, oppure apportarvi delle modifiche. Alla scadenza, i certificati devono obbligatoriamente essere rigenerati.

67

Inoltre, potrebbe anche tornare utile avere dei profili che consentano di poter testare l'app, come per esempio Distribution - AdHoc. Questi sono tutti passaggi fondamentali per ottenere un'app di successo, utile, facilmente scaricabile e aggiornabile in base allo sviluppo della stessa app e alle esigenze degli utilizzatori. Per ulteriori chiarimenti e spiegazioni, non vi resta che leggere attentamente la procedura presente tra le informazioni dell'App Developer.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

iPhone

Come eseguire il downgrade da iOS 7 a iOS 6

Il nuovo sistema operativo iOS 10, ha aggiunto tantissime pratiche funzioni che ci permettono di ottimizzare le prestazioni di un qualunque dispositivo di casa Apple. Alcuni di noi sono ancora in possesso di un iPhone 4, quindi hanno eseguito come ultimo...
Android

Come pubblicare un'app su Google Play Store

Con l'avvento degli smartphone è sempre più in crescita la ricerca di applicazioni che soddisfino le molte delle nostre esigenze. Soprattutto i giovani si recano spesso sul market di Android per cercare le più stravaganti applicazioni da installare...
iPhone

Come pubblicare foto su Facebook dall’iPhone

I social media sono ormai la forma comunicativa più utilizzata e condivisa del mondo. In ogni singolo momento della giornata miliardi di utenti scambiano dati mediante le principali piattaforme dedicate a tale scopo. I più noti sono Facebook, Twitter,...
Apps

I 5 passi per creare un'app mobile

Chi non ha mai desiderato conoscere, o almeno comprendere, il mondo dello sviluppo di applicazioni per dispositivi mobili? Al giorno d'oggi tutti possiedono uno smartphone e installano molte applicazioni. È quindi scontato che, ad un certo punto, chiunque...
Smartphone

Come caricare le foto su Facebook dal cellulare

Fin dalla sua creazione e comparsa diversi anni fa, Facebook ha riscontrato un successo quasi impareggiabile, tanto che ormai milioni di persone vi sono connesse da tutto il mondo, ogni giorno vengono caricati milioni di immagini, video e commenti, nessuno...
Apps

5 errori comuni da evitare su Instagram

Per chi ancora non fosse ben addentrato nel mondo dei social network, Instagram è un noto social network che permette di condividere foto e permetterne un'ampia diffusione grazie ai propri seguaci, ovvero ai propri "followers". Rispetto ad altri social...
Cellulari

Come proteggere il cellulare dall'acqua

A meno che non siate in possesso degli ultimi top di gamma nel mercato degli smartphone, principalmente Samsung che dota i propri dispositivi del requisito dell'impermeabilità, proteggere i vostri cellulari dal pericolo di una caduta in acqua diventa...
Apps

Le migliori app per tenersi in forma

Con l'avvicinarsi dell'estate dobbiamo tutti quanti iniziare a fare i conti con la prova costume. Dopo i dolci di Natale, il cenone di San Silvestro, Carnevale e l'uovo di Pasqua è necessario correre ai ripari per poter sfoggiare a giugno un corpo in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.