Come avere i permessi di root su terminale Android

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Gli enormi passi in avanti effettuati dalla tecnologia in questi ultimi anni hanno permesso uno sviluppo rapido di moltissimi settori, fra quello della telefonia. Infatti, in questo settore, inizialmente vennero introdotti i cellulari che permettevano di effettuare e ricevere chiamate e messaggi di testo in qualunque posto senza dover essere necessariamente collegati con un cavo telefonico. Successivamente lo sviluppo tecnologico ha permesso la realizzazione degli attuali smartphone, ossia dei dispositivi piccolo ma potenti quanto un computer, che oltre ad effettuare e ricevere chiamate e messaggi di testo permettono di navigare su internet, leggere mail, effettuare pagamenti, realizzare foto di altissima qualità e moltissime altre funzioni. È inoltre possibile personalizzare il nostro dispositivo in moltissimi modi e per farlo non dovremo fare altro che seguire le moltissime guide presenti su internet. Nei passi successivi di questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire ad avere i permessi di root su un terminale con sistema operativo Android.

26

Occorrente

  • Device Android
  • Cavo USB
36

Con l'espressione "permessi di root", si intende la possibilità di poter operare sul proprio terminale, avendo i privilegi massimi per la gestione del sistema. Ciò permette di poter effettuare alcune delicate operazioni ed una serie di ottimizzazioni. Per ottenere i permessi di root su Android, è necessario utilizzare particolari applicazioni: vediamone qualcuna.

46

Una della applicazioni più conosciute in tal senso, è sicuramente SuperOneClick. Questo programma (talvolta rilevato come falso positivo dagli anti-virus), va scaricato ed installato sul proprio PC. Fatto ciò, bisogna estrarre eventuali memorie esterne dal proprio device Android, collegare, tramite cavo USB, quest'ultimo al PC ed installare (se non lo si è già fatto) i driver del terminale.
Prima di poter eseguire la procedura, sarà necessario abilitare la modalità "Debug USB" sul proprio device. Per farlo, basterà recarsi in "Impostazioni"->"Applicazioni"->"Sviluppo" e segnare l'apposita spunta. Ora, tornando a lavorare sul PC, basterà premere sul pulsante "Root" ed attendere il completamento dell'operazione (che potrebbe richiedere diversi minuti). Per eliminare i privilegi di root, basterà invece cliccare sul bottone "Unroot".

Continua la lettura
56

Un altro programma molto utilizzato per il rooting dei sistemi Android, è UnlockRoot. Anche in questo caso, come per SuperOneClick, bisognerà abilitare la modalità "Debug USB" e collegare il terminale al proprio computer tramite il cavo USB. Una volta avviato il programma, l'interfaccia sarà molto intuitiva. Basterà infatti cliccare sul tasto "Root" (oppure su "Unroot", se si vogliono rimuovere i privilegi) e poi selezionare il device che si sta utilizzando.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Android

Come ottenere i permessi di root su Huawei P8 lite

In questa guida daremo indicazioni riguardo come ottenere i permessi di root su Huawei P8 lite: prima di dare tutte le informazioni pratiche del caso, è importante sottolineare come questa procedura possa creare problemi al cellulare, questi ultimi potranno...
Android

Come ottenere i permessi di root su Huawei P9 lite

Il P9 Lite della Huawei è uno degli smartphone più venduti ed apprezzati dal pubblico. Le sue prestazioni sono notevoli ed i costi ridotti rispetto ad altri telefoni con caratteristiche simili. Come tutti i dispositivi Android non è possibile eseguire...
Android

Come ottenere i permessi di root su qualsiasi dispositivo LG

Con l'avanzare della tecnologia, il pc è ormai divenuto uno strumento indispensabile di uso quotidiano. Sono infatti parecchie le mansioni che riusciamo a compiere tramite l'utilizzo di tale dispositivo ed il sistema informatico, al giorno d'oggi offre...
Android

Come ottenere i permessi di root su Samsung Galaxy s7

Ti stai chiendo come ottenere il root sul tuo Samsung galaxy S7 ?!?Ogni Android ha la possibilità di essere "sbloccato", grazie ai permessi di ROOT. Il root, serve principalmente ad avere i permessi di super utente nel proprio dispositivo per poter essere...
Android

Cosa fare dopo aver effettuato il root su Android

Come vedremo nel corso di questa guida, la tecnologia avanzata di Android, consente oggi all'utente di personalizzare profondamente il proprio dispositivo, installando e disinstallando a proprio piacimento le applicazioni preferite. Per poter godere appieno...
Android

Come aggiornare Android con Root

Il sistema operativo Android ormai comprende la gran parte degli smartphone sul mercato globale. Infatti circa il 60% degli smartphone mondiale hanno Android come sistema operativo. Aggiornare uno smartphone Android è molto semplice ma questo non risulta...
Android

Come ottenere i permessi di Root sul Huawei Mate 10 PRO

Avete intenzione di apportare delle modifiche al vostro Huawei Mate 10 Pro e vi serve avere i permessi di Root per riuscire nella vostra impresa? Bene, se siete degli amanti della tecnologia e vi piace metter mano ai file interni, questo procedimento...
Android

Come abilitare il root su qualsiasi Android

Android è un sistema operativo aperto, pertanto gli utenti possono personalizzare il software dei propri dispositivi, grazie proprio all'alto grado di flessibilità. Per root si intende una procedura di sblocco che consente di aumentare ulteriormente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.