Come compilare il modulo del blocco Imei

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il modulo del blocco IMEI va compilato in caso di furto o smarrimento del proprio telefono cellulare. Infatti può capitare di lasciare distrattamente il proprio cellulare da qualche parte, oppure venire accidentalmente derubati. In questi casi è di fondamentale importanza bloccare subito il cellulare. In questo modo tutti i dati personali verranno protetti. La prima cosa da fare, inoltre, è quella di bloccare l'utenza telefonica, così che nessun altro possa usufruire del traffico telefonico. E proprio qui entra in gioco il codice IMEI. Continuiamo a leggere questo tutorial per scoprire come compilare il modulo del blocco IMEI.

26

Occorrente

  • Codice IMEI
  • Documento d'identità
  • Denuncia di furto o smarrimento
  • Modulo di blocco IMEI
36

Come bloccare la vecchia scheda telefonica in caso di furto

Il codice IMEI è un numero composto da 15 cifre che identifica ciascun telefono cellulare. Quindi ogni cellulare possiede un proprio IMEI. L'IMEI si trova sia all'interno del cellulare stesso, sotto alla batteria. In caso di furto o smarrimento possiamo bloccare il cellulare solamente attraverso la comunicazione dell'IMEI al nostro gestore telefonico. Il gestore telefonico bloccherà la vecchia scheda e ne fornirà un'altra con lo stesso numero telefonico. Questa procedura vanificherà il furto e permetterà di mantenere lo stesso numero. Si evita così il pagamento di costi di navigazione e traffico telefonico utilizzati da terzi.

46

Allegare alla denuncia il nostro documento d'identità e il codice IMEI del cellulare smarrito

La procedura da seguire a seguito di un furto o smarrimento del proprio cellulare è molto semplice, basterà essere in possesso del proprio IMEI. Innanzitutto dobbiamo contattare il nostro gestore telefonico, tramite il servizio clienti, e chiedere il blocco dell'utenza telefonica. Qualsiasi gestore si metterà a disposizione. Il passo successivo è quello di recarsi alla più vicina stazione di Polizia e denunciare il furto o lo smarrimento. Insieme alla denuncia dobbiamo allegare il nostro documento d'identità ed il codice IMEI del cellulare smarrito o rubato.

Continua la lettura
56

Inserire nel modulo di blocco IMEI i dati del cliente e quelli del telefono da bloccare

Dopo la denuncia fatta alla Polizia, va fatta un'altra denuncia presso il proprio gestore telefonico compilando il modulo del blocco IMEI. Ogni gestore mette a disposizione dei clienti il modulo di blocco IMEI sul proprio sito internet, solitamente in formato. PDF. Quindi non dobbiamo far altro che accedere al sito e scaricare il modulo del blocco IMEI. Questo va compilato in ogni sua parte, firmato e spedito. Dobbiamo allegare al modulo la copia del nostro documento d'identità e della denuncia fatta presso le autorità competenti. Il modulo di blocco IMEI va compilato inserendo innanzitutto i dati del cliente e poi quelli del telefono da bloccare.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per prima cosa contattare il gestore telefonico per bloccare l'utenza telefonica
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cellulari

Come trovare il codice IMEI del proprio cellulare

Il codice IMEI (International Mobile Equipment Identity) è una sequenza di 15 numeri che permette l'identificazione del telefono cellulare e può risultare molto utile in caso di smarrimento o di furto del dispositivo. Comunicando l'IMEI del proprio...
Cellulari

Come bloccare un telefonino rubato

Subire un furto è sempre una cosa spiacevole. Se ad essere rubato è il nostro cellulare, poi, la cosa è ancor più fastidiosa: SIM da rifare, messaggini e foto finite in mano a chissà chi, contatti rubrica da reinserire. Esiste però un accorgimento...
Cellulari

Come eliminare i widget dalla schermata di blocco

La parola "widget" ormai fa parte del nostro lessico tecnologico. Si tratta di un mix tra due parole, "Windows" e "gadget". Si usa, in modo particolare, nell'ambito informatico per indicare una specie di scorciatoia breve per utilizzare un programma o...
Cellulari

Come bloccare il cellulare se l'avete perso o dopo un furto

Lo smartphone ormai è un oggetto che è entrato nella quotidianità delle nostre vite. Data la sua versatilità e le sue innumerevoli funzioni possiamo utilizzarlo in molti ambiti e in molti frangenti della nostra giornata. In esso vengono conservati...
Cellulari

Come sbloccare un cellulare bloccato

I telefoni cellulari venduti con un particolare sul contratto possono essere utilizzati con un determinato gestore. Proprio per questo motivo, se viene inserita una scheda SIM di un operatore mobile diverso, il cellulare risulta essere bloccato. Questo...
Cellulari

Come bloccare una scheda SIM Vodafone rubata o smarrita

I nuovi cellulari, hanno un design davvero accattivante, una struttura sottile e delle funzioni molto avanzate. Tutte queste caratteristiche, possono spesso attirare l'attenzione di qualche malintenzionato, rischiando spesso di non ritrovare più il proprio...
Cellulari

5 cose da fare se ti rubano il cellulare

Purtroppo ad ognuno di noi, almeno una volta nella vita, è capitato che gli venisse rubato il telefono o, anche, che semplicemente se lo perdesse e non lo ritrovasse più. Cosa fare in questi casi? Dove andare? Ma soprattutto, abbiamo qualche speranza...
Cellulari

Cosa fare in caso di cellulare rubato o smarrito

Al giorno d'oggi il cellulare è un oggetto che reputiamo indispensabile. Non è infatti solo un dispositivo di intrattenimento. Tramite cellulare comunichiamo col mondo esterno, ad inclusione di quello professionale. I cellulari moderni sono dispositivi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.