Come esercitare la scrittura con le apps

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il mondo delle apps, siano esse concepite per Android o per i prodotti Apple, si arricchisce quotidianamente di nuovi contenuti, volti a coprire ogni ambito della vita quotidiana. Dai giochi alle apps utilizzate per lavoro, fino a quelle che consentono di esercitare le proprie conoscenze scolastiche, ogni ambito viene progressivamente ampliato da contenuti sempre più evoluti. In questa guida, in particolare, verrà indicato come esercitare la scrittura con le apps, per aiutare i bambini ad imparare a scrivere con maggiore facilità.

24

Una prima app che fornisce ai bambini un valido aiuto per imparare a scrivere velocemente è "Alfabeto scoperta e scrittura"; può essere scaricata da App Store e consente ai più piccoli (dai 3 anni in poi) di imparare non solo a scrivere, ma anche a riconoscere e a pronunciare le parole. Il funzionamento è molto semplice in quanto, sullo schermo, si formerà una lettera dell'alfabeto, che verrà anche pronunciata assieme ad una parola che inizia proprio con quella lettera. Inoltre, sarà possibile vedere le lettere scritte in stampatello e in corsivo, sia maiuscolo che minuscolo. Una volta imparate le lettere, il bambino potrà provare a riscriverle aiutandosi o meno (a seconda del livello) con dei punti tratteggiati sullo schermo. L'app si avvale di un'interfaccia molto intuitiva che, dopo pochi usi accompagnato dai genitori, permetterà al bambino di agire da solo.

34

Altra app utile sempre per esercitare la scrittura, rivolta a bambini che sappiano già riconoscere le lettere dell'alfabeto e a formare le parole, è "Happy scrive", un vero e proprio cruciverba che consente di comporre parole divertendosi. L'app prevede ben 48 mini-cruciverba, suddivisi in 4 livelli di difficoltà; ogni livello comprende, pertanto, 12 cruciverba. Non sono previste definizioni; semplicemente accanto ad ogni serie di caselle appare sullo schermo un oggetto, il cui nome dovrà essere scritto all'interno delle caselle stesse. Per aiutare i piccoli, sono presenti sparse sullo schermo le lettere da utilizzare.

Continua la lettura
44

Infine, per bambini che sanno già usare correttamente le parole in italiano e che desiderano divertirsi cimentandosi ed esercitandosi con l'inglese è possibile scaricare "Everyday Words", un'app per Android che permette di imparare in inglese vocaboli di uso comune. In questo caso verrà scelto inizialmente un ambiente (ad esempio la scuola o un giardino); appariranno vari oggetti relativi a quello specifico ambiente e, appoggiando un dito su di essi, sarà possibile vedere il loro nome in inglese e sentire la pronuncia. Una volta imparati potranno essere eseguiti gli esercizi proposti successivamente per verificare le conoscenze acquisite.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Apps

Le migliori apps per la zumba

Ormai anche il fitness si fa tramite app. Certo, non sostituisce la seduta in palestra ma sicuramente è un buon modo per tenersi in forma anche a casa. Esistono tantissime apps dedicate al fitness, per tutti i gusti e per tutte le discipline. La zumba,...
Apps

Le migliori apps per creare biglietti da visita

Apps, se non ci foste, bisognerebbe inventarvi! Utili, innovative, pratiche. Le applicazioni da scaricare sul proprio dispositivo mobile sono entrate ormai nella vita quotidiana di chiunque possieda, ad esempio, un telefono cellulare o uno smartphone....
Apps

5 strategie per incoraggiare gli utenti a scaricare apps

Il sempre crescente mercato delle apps offre continue opportunità agli sviluppatori software. Oggi gli strumenti per lo sviluppo rendono il processo più semplice e veloce. Nonostante la relativa semplicità di programmazione, le apps consentono di monetizzare...
Apps

Le migliori apps per guidare senza stress

Gli smartphone hanno letteralmente rivoluzionato la nostra guida quotidiana. Ormai facciamo fatica persino ad immaginare una qualunque attività senza il nostro fedele compagno tecnologico. Il fenomeno delle apps ha raggiunto livelli notevoli. Ormai esistono...
Apps

Le migliori apps del mattino

Svegliarsi al mattino, per molte persone, può essere un'impresa davvero difficile, soprattutto quando la giornata si prospetta faticosa e piena di lavoro. A tutto questo si aggiunge il trillo martellante della classica sveglia sul comodino, che di certo...
Apps

Le migliori apps per viaggiare

La tecnologia ha ormai invaso ogni aspetto della nostra vita quotidiana. Alcuni studiosi parlano di tecnologia pervasiva o rivoluzione tecnologica in relazione a questo fenomeno. D'altronde oggi esistono apps e programmi per ogni situazione. Dall'acquisto...
Apps

Le migliori apps per meditare

Non esiste una vera e propria motivazione per cui meditare, se ne sente solo il bisogno. Meditare, comunque, serve per allontanare lo stress e tutto ciò che esso provoca: dolori fisici, crisi di panico, ansia e così via. Grazie alla tecnologia possiamo...
Apps

Le migliori apps per lavorare

Con le nuove tecnologie di oggi, è possibile scaricare sui propri dispositivi mobili (cellulari e tablet), diverse applicazioni utili anche per poter lavorare mentre ci si muove. Attraverso molte applicazioni, è infatti possibile gestire i propri appuntamenti,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.