Come funziona Google Play Music

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Google è ormai senza dubbio un'azienda leader dei servizi online, e ad oggi i suoi contenuti vanno ben oltre il semplice motore di ricerca da cui è partito. Offrono infatti il sistema operativo con il maggiore market share del mondo, ovvero Android, ed innumerevoli servizi web come YouTube, Google Maps e Gmail. Tra i principali servizi Google mette a disposizione un negozio online di applicazioni, brani musicali, film, libri e riviste, tutti servizi messi a disposizione dei dispositivi mobili principalmente. E nell'era dello streaming on demand Google mette a disposizione degli utenti il suo servizio musicale chiamato Google Play Music, per fare concorrenza a colossi come Spotify, Deezer o Apple Music. Scopriamo insieme cos'è nello specifico e come funziona.

27

Occorrente

  • PC
  • Smartphone
  • Tablet
  • Carta di Credito
37

Cos'è Google Play Music ?

Google Play Music è un servizio di musica in streaming on demand lanciato da Google verso la fine del 2011 come Google Music ed integrato completamente in Google Play nel 2012. Il servizio consente, dopo aver sottoscritto un abbonamento mensile o annuale a pagamento, di avere libero accesso a tutta la libreria musicale messa a disposizione da Google all'interno del suo store Google Play (che conta ad oggi all'incirca 40 milioni di brani). Google Play Music integra al suo interno un lettore musicale che consente di ascoltare la musica acquistato quanto e quando lo si desidera, senza interruzioni pubblicitarie e senza occupare memoria dello smartphone.

47

Come si sottoscrive un abbonamento a Google Play Music ?

Per sottoscrivere un abbonamento basterà accedere al sito internet https://play.google.com/music/listen da PC oppure avviare l'applicazione di Google Play Music su Android o iOS. Una volta eseguita la registrazione e creato il vostro account Google, inserendo i propri dati anagrafici all'interno degli appositi campi e i dati di pagamento (carta di credito, saldo Google Play, fatturazione diretta con l'operatore o PayPal), vi basterà scegliere il piano Unlimited da acquistare. Esso può essere Personale o Famiglia. Il primo costerà 9,99 euro al mese e vi darà la possibilità di ascoltare tutta la musica su un solo account, mentre il secondo pur costando 14,99 euro al mese, darà la possibilità di usufruire del servizio fino ad un massimo di 6 persone.

Continua la lettura
57

Come funziona Google Play Music da PC ?

Per utilizzare Google Play Music da PC basta connettersi alla sua applicazione Web tramite browser, collegandosi al già citato sito https://play.google.com/music/listen. Da qui ti si presenterà davanti la schermata di accesso. Per effettuare il login basterà inserire le tue credenziali Google. La schermata principale di Google Play Music Web ti apparirà molto simile a quella di un classico player musicale. Infatti al centro sono visualizzate le Playlist consigliate. In alto a sinistra è presente il tasto menù, che consente di andare alla home page, accedere alla raccolta musicale ed acquistare brani, oltre che accedere al menù delle impostazioni, mentre nella parte bassa è presente il riproduttore multimediale. Puoi accedere all’area di ricerca dalla casella in alto, nella parte centrale della finestra, contrassegnata da un’icona a forma di lente di ingrandimento: da lì puoi navigare nella raccolta di Google Play Music e cercare un brano (che può essere facilmente aggiunto ad una raccolta od una Playlist tramite il comodo tasto posto di fianco al brano, quello con i tre pallini verticali).

67

Come funziona Google Play Music su Smartphone e Tablet ?

Il funzionamento delle applicazioni per i sistemi operativi mobile è piuttosto simile a quanto spiegato fino ad ora per PC, solo con un’interfaccia un po’ più minimal, e qualche piccola differenza tra la posizione di menu e opzioni tra Android e iOS (se l'applicazione non è presente sul dispositivo nativamente basta scaricarla da Google Play sui device Android e App Store su quelli Apple). Su Android spesso viene utilizzato come player predefinito per la riproduzione dei brani. L’app per Android mostra nella sua schermata iniziale una sezione riepilogativa con le playlist più ascoltate ed una barra di ricerca come nella versione Web. Accanto alla barra di ricerca è presente il pulsante Cast, che puoi usare per mandare in riproduzione i brani su un dispositivo compatibile con Google Cast. Per riprodurre un brano basta semplicemente tapparci sopra con il dito, a questo punto la riproduzione resterà in background e comparirà il riproduttore nella parte centrale sottostante. Potrai inoltre comodamente continuare ad utilizzare lo smartphone o tablet Android, in quanto per controllare il player basterà tirare giù la tendina delle notifiche e appariranno i tasti di controllo. Su iOS tutto risulta molto simile all'ambiente Android, anche se non è possibile gestire o modificare il proprio abbonamento tramite il pulsante Menu (tre linee orizzontali in alto a sinistra).

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • In casi come questo il funzionamento delle App e della Web App è molto intuitivo quindi è richiesta solo curiosità e voglia di imparare ;)
  • Attenzione perché si parla di abbonamenti a pagamento quindi tenere alla larga i bambini
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Apps

Come usare Google Goggles

Se da computer avrai usato la ricerca per immagini di Google centinaia di volte, ti sarai anche accorto che, da mobile, questa opzione non è disponibile. Ciò significa che, ogni volta che vorrai cercare qualche immagine, dovrai prendere il computer?...
Apps

Come funziona Vero

Nell'era dei social network assistiamo di continuo ad un susseguirsi di problemi con piattaforme abbandonate quasi del tutto dagli utenti o dati sensibili utilizzati senza consenso. In questo contesto, in controtendenza, si sta diffondendo sempre di più...
Apps

Come usare Google Trends

Google Trends è uno strumento messo a disposizione da Google per racchiudere in grafici le tendenze delle ricerche. Google Trends è semplice, immediato e intuitivo da usare. Allo stesso tempo nasconde una quantità di informazioni inimmaginabile. Usato...
Apps

Come inviare la posizione con Google Maps

Nel 2005 Google lancia il suo servizio di navigazione satellitare in grado di mostrare all'utilizzatore le mappe di tutto il mondo. Negli anni è stato arricchito con una pletora di features in grado di rendere il servizio, sia online, che tramite l'applicazione,...
Apps

Come funziona Apus Browser

Questa applicazione è stata sviluppata da APUS-Group, è possibile scaricarla gratuitamente dal Play Store del vostro dispositivo e funziona su dispositivi Android.APUS Browser ha un peso inferiore a 600KB, presenta un'interfaccia semplice e minimale...
Apps

Come scaricare e installare Google Maps sul cellulare

Ormai siamo nell'era degli smartphone, dispositivi che non possono essere più definiti semplici cellulari, ma veri e propri dispositivi mobili, proprio perché sono in grado di semplificarci la vita in qualsiasi modo come ad esempio la funzione di navigatore....
Apps

5 alternative a Shazam

Shazam è un servizio di riconoscimento musicale sviluppata dalla Shazam Entertainment ed acquisita da Apple alla fine del 2017. L'applicazione è stata lanciata nel 2002 e consente, tramite l'utilizzo del microfono dello smartphone, una connessione ad...
Apps

Come personalizzare Google Assistant

Spesso si sente parlare di Siri oppure di Cortana, assistenti vocali dei sistemi operativi iOS e Windows 10. Non sono però gli unici ad avere questo tipo di tecnologia, anche Google è al passo con i tempi. Google ha rilasciato prima Google Now e da...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.