Come funziona Samsung Pay

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Samsung Pay è stato rilasciato ufficialmente in Italia il 22 marzo 2018. Il servizio è disponibile per tutti gli utenti che hanno uno smartphone o smartwatch Samsung che lo supporti. Samsung Pay permette di effettuare i pagamenti nei negozi avvicinando lo smartphone al POS invece di dover inserire la carta o il bancomat. Vediamo adesso come funziona.

27

Occorrente

  • Rete Wi-Fi
  • Account Google
37

Cosa è

Samsung Pay è gratuito e compatibile con molti smartphone dell’azienda. Permette di pagare in negozio direttamente dal telefono. Avvicinando il dispositivo al POS, il pagamento sarà quasi automatico. Il servizio sfrutta due tecnologie differenti per comunicare con i POS: la tecnologia NFC, usato per i pagamenti con le carte contactless e il metodo MST, ovvero quello utilizzato da alcuni lettori POS per leggere la banda magnetica di una carta. Grazie a queste due tecnologie, sarà possibile usare Samsung Pay su tutti i POS presenti in Italia.

47

Come funziona

Il funzionamento è molto simile a quello di Apple Pay. Attivare Samsung Pay è facilissimo. Dovete andare sul Play Store e registrarsi al servizio tramite il proprio account Samsung. Adesso potete aggiungere una carta di credito inquadrandola con la fotocamera dello smartphone. Fatto questo passaggio potrete iniziare a usare il servizio per pagare direttamente in negozio. Supporta anche alcuni modelli di smartwatch Samsung. Per poter usufruire del servizio dovete installare l’ultima versione del sistema operativo disponibile per lo smartwatch, poi aprite l’app Samsung Gear e selezionate Samsung Pay. A questo punto non vi resta che aggiungere i dati della carta di credito e e completare l’attivazione del servizio. Per verificare la compatibilità del vostro dispositivo cliccate sul link: http://www.samsung.com/it/services/samsung-pay/.

Continua la lettura
57

Supporto delle carte di credito

L'azienda afferma che oltre la metà delle carte di credito utilizzate in Italia sono supportate da Samsung Pay. Grazie agli accordi sottoscritti da Samsung con i più importanti istituti di credito presenti in Italia, l'azienda non chiede nessuna percentuale sulle transazioni effettuate dagli utenti. Per controllare se la vostra carta di credito è supportata cliccate su questo link che vi porterà direttamente sul sito di Samsung: http://www.samsung.com/it/services/samsung-pay/.

67

La sicurezza prima di tutto

Per garantire la massima sicurezza possibile ai propri utenti, Samsung utilizza tre diversi livelli di sicurezza per Samsung Pay. Prima di effettuare un pagamento, viene richiesto l’inserimento di un PIN, dell' impronta digitale o la scansione dell’iride. I dati, invece, vengono salvati all’interno di un token cosicché che non siano presenti nella memoria dello smartphone o smartwatch. I dati verranno protetti anche dal serivizio dedicato alla sicurezza chiamato Samsung Knox.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Aggiornate il sistema operativo prima di procedere

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Apps

Come chiudere le applicazioni su Samsung Galaxy S

A volte capita che la batteria del Samsung Galaxy S si esaurisce in modo veloce. La colpa si potrebbe attribuire alle applicazioni che restano in background, cioè in esecuzione. Infatti, anche se sembrano chiuse agiscono ancora sulla ram. Rallentando...
Apps

Come funziona Facebook Local

Nei passi seguenti, ti spieghiamo rapidamente come funziona Facebook Local. Si tratta di un'applicazione lanciata dal noto fondatore del social network, Mark Zuckerberg, che ti consente di localizzare tutti i principali eventi provenienti da ogni angolo...
Apps

Come funziona Telegram

Passata in sordina, così come sempre accade con gli strumenti open source, la nascita di "Telegram" nel 2013 è stata praticamente ignorata dalla maggior parte degli utenti. Eppure il software di messaggistica istantanea non ha niente da invidiare al...
Apps

Happn: come funziona

Chi ha mai sentito parlare di HAPPN? Be, se siete appassionati di applicazioni come Tinder, Lovoo e tutte quelle migliaia di App create per gli "incontri", conoscerete anche questa nuova trovata realizzata in Francia. Ebbene si, vi sarà di certo capitato...
Apps

Come funziona la app di Tinder

Tinder è un applicazione per dispositivi mobili nata nel 2012 in California. La sua utilità consiste nel far incontrare uomini e donne con l'idea di conoscersi e frequentarsi: insomma un app d'incontri. Si tratta di una chat molto facile da utilizzare...
Apps

Facebook Local: cos'è e come funziona

Dopo il fallimento di Facebook Events, ecco il tentativo di Zuckerberg con Facebook Local, la nuova applicazione che permette di scoprire tutti gli eventi organizzati nel mondo e, quindi, anche vicino a te. L'app sembra già diffondersi rapidamente, è...
Apps

Come funziona SnapFood

SnapFood è un applicazione per telefonino, che sta spopolando, nata per gli amanti e gli appassionati del buon cibo, che desiderano condividere la loro passione con gli altri. Può essere definito un mega social network culinario, avente per protagonisti...
Apps

Come funziona Apus Browser

Questa applicazione è stata sviluppata da APUS-Group, è possibile scaricarla gratuitamente dal Play Store del vostro dispositivo e funziona su dispositivi Android.APUS Browser ha un peso inferiore a 600KB, presenta un'interfaccia semplice e minimale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.