Come ottenere permessi di root su LG G4

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Lo smartphone LG G4 è uno dei dispositivi più avanzati in commercio. Il suo sistema operativo è Android, che consente di eseguire un'ampia personalizzazione. Il cellulare è capace di operazioni complesse ed è un top di gamma di casa LG. Ma per quanto Android sia elastico è soltanto con i permessi di root che è possibile spingere il G4 oltre i limiti. La procedura per ottenere i permessi di root comporta la perdita della garanzia, perciò è molto importante avere una certa dimestichezza con il cosiddetto modding informatico. Nella guida che segue scoprirete come procedere e quali prerequisiti avere per ottenere i permessi di root su LG G4..

26

Occorrente

  • LG G4 con bootloader sbloccato
  • Driver ADB e Fastboot
  • Driver LG G4
  • SuperSU
  • Immagine TWRP Recovery
36

Questa guida propone una procedura valida per i modelli internazionali. Su modelli di importazione la procedura potrebbe anche non funzionare. Come prima cosa è molto importante eseguire lo sblocco del bootloader di LG G4. Inoltre saranno necessari i driver ADB e Fastboot, programmi essenziali per i permessi di root. Dovendo agire anche tramite computer, vi serviranno i driver LG G4 per Windows. Ottenuti tutti questi, potete procedere con il rooting del telefono. Iniziate scaricando il file immagine di TWRP da questo link. Spostatelo nella cartella ADB, che potete posizionare su desktop per comodità.

46

Collegate il vostro LG G4 al computer tramite porta USB. Entrate all'interno della cartella ADB. Premete il tasto Shift e allo stesso tempo cliccate con il tasto destro su un punto a caso. Scegliete la voce 'Apri finestra di comando da qui'. Nel prompt dei comandi digitiamo: adb reboot bootloader, senza punteggiatura finale. LG G4 ripartirà in modalità bootloader. Digitate una seconda linea di testo: fastboot boot twrp-2.8.6.0-h815. Img. Dopo 'img' non inserite il punto finale. Dando 'Invio' partirà l'installazione di TWRP Recovery. Al termine dell'installazione riavviate LG G4. Digitate nel prompt dei comandi la stringa: fastboot reboot, senza la virgola finale.

Continua la lettura
56

Scaricate successivamente SuperSU e spostatelo nella memoria interna di LG G4. Spegnete lo smartphone e riavviatelo in modalità 'Recovery'. Premete contemporaneamente Power, Home e Volume+ per qualche secondo. Dal menù Recovery recatevi su Install e scegliete SuperSU. Per installare il programma seguite le opzioni su schermo. Al termine dell'installazione tornate alla schermata principale di Recovery. Riavviate il dispositivo da qui in modalità normale. Ora il vostro LG G4 possiede tutti i permessi di root. Da ora in avanti potrete personalizzarlo senza avere più alcun limite. Buon lavoro.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Smartphone

Come ottenere permessi di root su Wiko Selfie 4G

Al giorno d'oggi il mercato della telefonia mobile offre mille alternative per soddisfare ogni esigenza. I colossi del settore restano Apple e Samsung. Ma iniziano a ritagliarsi il proprio spazio anche produttori di altri Paesi. Uno di questi è Wiko,...
Smartphone

Come sbloccare il bootloader su LG G3

Gli smartphone di ultima generazione sono altamente personalizzabili. Applicazioni, sfondi, suonerie li rendono unici ed inimitabili. I guru della tecnologia vengono affascinati dalle novità. Smanettano senza limitazioni, per soddisfare le loro conoscenze...
Smartphone

Come acquisire i permessi di Root sul Samsung Galaxy S2

Attivando i permessi di root su un dispositivo Android, in questo caso su un Samsung Galaxy S2, possiamo ottenere il pieno controllo sul sistema. In questo modo potremmo accedere ai file e alle cartelle che prima erano inaccessibili, potremmo anche disinstallare...
Smartphone

Come ottenere permessi di root su Onda N4020

L'Onda N4020 è un cellulare dalla vecchia forma a conchiglia. Esso è dotato di un doppio display a colori e un modem integrato per il trasferimento di dati. La procedura di root è un processo per il quale si sbloccano funzioni speciali/nascoste sul...
Smartphone

Come ricevere i permessi di root in uno smartphone

L'evoluzione della tecnologia, ha dato vita a sistemi sempre più innovativi per quanto riguarda gli smartphone. Ogni categoria di dispositivo mobile ha un sistema operativo corrispondente e predefinito. I più famosi sono Android, Os e Windows Mobile....
Smartphone

Come ottenere facilmente permessi di root su Galaxy S

I permessi di root sono come, per un telefonino con sistema operativo Android, vengono definiti i permessi amministratore. Quelli tramite cui è possibile modificare alcune impostazioni del telefono e sfruttare alcune delle potenzialità, nascoste ai...
Smartphone

Come ottenere permessi di root su Elephone M3

Nelle scorse guide abbiamo trattato diverse procedure per eseguire il root su vari dispositivi. Prima c'è stato il caso del root su un tablet Android 4.0. Successivamente si è passati alla guida per il root su UMI Rome. Come ben sapete, l'operazione...
Smartphone

Come ottenere permessi di root su Oppo R9 Plus

Grazie all'uso dei cellulari la vita quotidiana risulta sempre più semplice. I moderni smartphone possiedono utility e app per qualunque esigenza. Ci assistono in ogni nostro spostamento e danno risposte alle nostre domande. Ci segnalano i migliori punti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.