Come parlare gratis con Viber per iPhone e Android

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La tecnologia è sempre in mutamento con novità ed innovazioni soprattutto nell'ambito della telefonia mobile. I cellulari oggigiorno sono diventati dei piccoli pc che possiamo portare sempre con noi, nei quali installare software che ci permettono di mandare sms o effettuare chiamate gratuitamente. C'è un software, in particolare, che permette tutto ciò ed è "Viber". Il funzionamento è simile al più famoso Skype, infatti sarà sufficiente disporre di una rete wi-fi o 3G per poterlo utilizzare. Nella guida che segue, vedremo appunto come parlare gratis con Viber sia che disponiamo di un iPhone, che montano sistemi iOS, sia per un qualsiasi cellulare con sistema Android.

25

Occorrente

  • un Iphone o Smartphone
  • Software Viber
  • Rete WI FI o 3G
35

Per prima cosa dovremo collegarci all' App Store e dovremo scaricare e quindi installare sul nostro Iphone l'applicazione "Viber". Dovremo poi avviarla, dopo di che ci verrà chiesto di accedere alla rubrica telefonica così da verificare la presenza di utenti Viber tra i nostri contatti. Quindi dovremo premere l'icona "OK". Successivamente dovremo inserire in nostro numero di telefono, quindi dovremo cliccare sul comando "Continua" per dare conferma. A questo punto dovremo attendere qualche secondo, in seguito riceveremo un sms nel quale sarà contenuto un codice a quattro cifre che andremo ad inserire nell'apposito campo.

45

Non appena avremo confermato il codice cliccando su "Enter Viber" apparirà l'elenco dei contatti in rubrica. Potremo distinguere i contatti Viber in quanto, accanto al loro nome, ci sarà il logo dell' App. Inoltre cliccando sul pulsante "Viber", che sarà posizionato in alto a destra, avremo la possibilità di raggrupparli in modo da facilitarne la ricerca quando avremo bisogno di trovarli. Per effettuare una chiamata vocale sarà sufficiente cliccare sul nome del contatto prescelto oppure comporre il numero manualmente.

Continua la lettura
55

Per inviare messaggi di testo, dovremo cliccare sul pulsante "Message" posto in basso. In questo modo accederemo direttamente alla pagina della messaggistica istantanea. Adesso dovremo cliccare su "Compose", dovremo selezionare il destinatario dall'elenco contatti di Viber. Quindi scriveremo il messaggio come se fosse un comune sms. Infine dovremo premere sul comando "Send" per inviarlo. Per i dispositivi che montano tecnologia Android il procedimento è il medesimo. Come si evince dalla guida, è piuttosto semplice installare Viber sul telefonino, con questo tipo di tecnologia potremo chiamare e mandare messaggi gratuitamente, risparmiando un po' di denaro. Il bilancio familiare ne gioverà sicuramente!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cellulari

Metodi per effettuare telefonate gratis all'estero

Uno smartphone, una connessione internet veloce e il programma giusto, tre elementi che combinati assieme spalancano le porte della comunicazione mondiale senza limiti di tempo e a costi contenuti o addirittura gratis. Basti pensare a 10 anni fa, quando...
Tablet

Come telefonare con iPad Air

Come ogni buon tablet, anche l'iPad, con le applicazioni giuste, può trasformarsi praticamente in tutto ciò che si desidera. Ma cosa succede se si desidera usarlo come un telefono cellulare? Neanche la versione dell'iPad che include il 3G non può effettivamente...
Android

WhatsApp: 10 alternative gratuite per Android

Whatsapp è un'applicazione di messaggistica mobile multipiattaforma che vi consente tramite l'uso della rete di scambiare non solo messaggi, ma anche foto e video. È ormai diventata l'app di messaggistica più famosa e usata al mondo, ma non per questo...
Apps

Le migliori app per chiamate e messaggi

In questi ultimi anni sono state create molte applicazioni (apps) che permettono di effettuare chiamate e/o mandare messaggi. Ognuna di queste applicazioni presenta diverse caratteristiche e funzioni e la scelta dell'app da installare e utilizzare è...
Apps

10 app alternative a WhatsApp

Con l'avvento degli smartphone essere connessi ai principali social netrwork è diventata un'abitudine molto diffusa; rimanere in contatto con amici e parenti vicini è lontani è ormai possibile grazie alla concreta opportunità di connettersi ad internet....
Apps

Telegram Messenger: cos'è e come si usa

I mezzi di comunicazione sono in costante sviluppo e trasformazione, non finiamo di scoprire le funzionalità di un prodotto che già in commercio ne viene proposto un altro, con offerte migliori. Ormai la concorrenza a livello informatico ha permesso...
Apps

5 app per sostituire Whatsapp

Whatsapp ha cambiato il modo di comunicare di tutti i possessori di smartphone. Dal 2009, quando fu creata da due ex impiegati di Yahoo, gli utenti di tutto il mondo hanno iniziato a utilizzarla al posto dei comuni sms, arrivando a scambiarsi più di...
Android

Android: come nascondere l'indirizzo IP

Potreste avere la necessità di camuffare il vostro indirizzo IP nel caso in cui un sito bloccasse l'accesso a chi si collega dall'Italia o nel caso in cui preferite per motivi di privacy che esso non venga tracciato durante la navigazione. Nella seguente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.