Come riparare i pixel rotti del display dell'iPhone con ScreenTest

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I dispositivi elettronici sono ormai entrati a far parte delle nostra vita quotidiana a tal punto che potremmo arrivare a definirli quasi necessari, oltre che utili. Questi dispositivi, però, sono spesso tanto utili quanto fragili. Numerosi sono infatti i danni a cui possono essere sottoposti, a cause di cadute o di incidenti vari, che possono danneggiarli, a volte, in maniera definitiva. Tuttavia, prima di sostituire definitivamente il nostro dispositivo, è opportuno quantomeno verificare se esiste la possibilità di valutare delle opzioni più convenienti per ovviare al problema, come, ad esempio, la rottura dei pixel del display di un iPhone. Partendo dal presupposto che è difficile, se non addirittura raro, ritrovarsi in questa determinata situazione in cui, parlando più nello specifico, il dispositivo in oggetto presenta dei pixel spenti o peggio ancora morti (definiti in inglese "Dead Pixel"). Questa affermazione non viene sostenuta da un giudizio personale ma piuttosto per l'attenzione che il grande colosso di casa Cupertino ripone nel processo di produzione delle componenti e dei prodotti, in particolar modo dei display. Nel caso in cui, comunque, dovesse presentarsi questa problematica, esiste una particolare procedura che permetterà di recuperare lo schermo del nostro dispositivo, riportandolo allo stato di fabbrica. Vediamo insieme, nel dettaglio, quali sono i passaggi da eseguire per riparare i pixel rotti, utilizzando una semplice applicazione, di nome ScreenTest, che ci aiuterà nella soluzione del nostro problema.

27

Occorrente

  • iPhone con jailbreak;
  • Cydia;
  • Repository di BigBoss;
  • ScreenTest;
37

Come utilizzare ScreenTest

Innanzitutto, dobbiamo sottolineare che raramente un prodotto Apple presenta sui propri display dei pixel spenti o rotti. Tuttavia, può sempre capitare di trovarsi di fronte a questo tipo di problema. In questi casi, l’applicazione ScreenTest può aiutarci a risolvere la seccatura. ScreenTest, infatti, utilizza un particolare algoritmo che, attraverso le alte frequenze è in grado di rintracciare i pixel “morti” e di ripristinare il loro funzionamento. La particolarità di questa applicazione è soprattutto quella di essere in grado di compiere dei veri e propri miracoli anche nel caso di danni estesi; ma il programma è essere molto utile anche in situazioni meno gravi, aiutandoci a stabilire se un pixel è effettivamente spento, bruciato, oppure se più semplicemente dobbiamo solo pulire la superficie interna del display per via di qualche granello di polvere.

47

Come scaricare ScreenTest

Purtroppo, però, dovete sapere che il download dell’applicazione ScreenTest non è disponibile per tutti gli utenti sullo store ufficiale di casa Apple, ma può essere scaricata solo dai possessori di un iPhone con jailbreak. Per ottenerla, ci si dovrà recare su Cydia, e precisamente nella repository di BigBoss. Da qui, una volta ricercata tramite l’apposita casella, l’applicazione di ScreenTest potrà essere scaricata sul vostro dispositivo. Si segnala, inoltre, che l'applicazione è molto leggera, in quanto occupa solo 2,6 mb, e può essere scaricata tranquillamente sia sotto copertura Wi-Fi, che attraverso la rete dati mobile del vostro operatore telefonico. Una volta completato il download dell’applicazione potremo finalmente lanciarla: ci ritroveremo di fronte una interfaccia davvero molto semplice da usare.

Continua la lettura
57

Come impostare ScreenTest

Dalla schermata principale di ScreenTest, potremo scegliere se utilizzarlo in lingua italiana, o se selezionare altre 4 differenti lingue, tra inglese, spagnolo, tedesco o francese. La prima cosa da fare è cliccare sulla scritta "per saperne di me prima di iniziare", e successivamente attivare la spunta presente nella parte inferiore dello schermo, dove ci chiede se vogliamo sapere se il nostro schermo è affetto da "blacklight bleeding", ovvero se sono presenti sul nostro display degli aloni, che possono risultare più o meno luminosi. Solo dopo aver eseguito questi passaggi fondamentali, le funzioni sulla schermata iniziale diventeranno attive, dandoci la possibilità di scegliere le diverse modalità presenti ed eseguendo in tal modo uno scan del nostro display.

67

Come riparare i pixel con ScreenTest

Al termine della scansione, si potrà quindi passare alla “Riparazione” cliccando sull'apposito tasto. Non allarmatevi se all’inizio il display del vostro dispositivo dovesse diventare rosso, giallo, blu, o verde, o addirittura di tutti i colori messi insieme: questa variazione di tonalità nei colori dello schermo sarà il segnale che il test sta emettendo degli impulsi di frequenza per sollecitare i pixel al risveglio, quindi in pratica per farli ritornare a funzionare normalmente. Al termine di questo procedimento si otterrà, quindi, una vera e propria rianimazione per il display del nostro iPhone, che tornerà ad essere nuovo e completamente efficiente.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per poter installare Cydia è necessario effettuare il root del nostro dispositivo. Se l'operazione risulta troppo complicata, fatevi aiutare da un utente esperto;
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

iPhone

Le 10 migliori caratteristiche di un iPhone

Vediamo in questo breve articolo quelle che sono le 10 caratteristiche migliori che ci permetteranno di apprezzare al meglio il nuovo iPhone X! Dal nuovo schermo al Face ID, passando per il nuovo chip A11 bionic senza dimenticare la batteria migliorata...
iPhone

Come utilizzare iMovie su iPhone

L’evoluzione tecnologica della società attuale ci permette di avere sempre a disposizione degli strumenti tascabili che consentono di accedere in ogni momento ad un’infinità di contenuti. Attraverso gli smartphone, oggigiorno, possiamo inoltrare...
iPhone

Come trasferire dati da iPhone a iPhone

Il trasferimento di qualsiasi dato da iPhone ad altro iPhone è un operazione poco impegnativa e molto facile, alla portata di tutti anche di chi non è molto esperto di tecnologia. Sbagliare è impossibile se si segue con attenzione quanto riportato...
iPhone

Come eliminare i graffi dallo schermo dell'iPhone

L'acquisto di un nuovo iPhone, è sicuramente una grande gioia. Finalmente abbiamo il cellulare che tanto desideravamo e anche se ci è costato un bel po', ne è valsa la pena. Sicuramente, dopo l'acquisto, l'ultima cosa che vogliamo è danneggiarlo,...
iPhone

Come applicare la pellicola di vetro all'iPhone 7

Per applicare una pellicola di vetro su iPhone 7 è abbastanza semplice e alla portata di tutti. Con l'arrivo delle pellicole in vetro temperato, si sono fatti grandi passi avanti. Questo tipo di pellicola è molto più resistente a urti e graffi, non...
iPhone

Come aumentare la qualità della fotocamera dell'iPhone

In questi ultimi anni, la tecnologia ha fatto passi da gigante, regalandoci miglioramenti tecnici davvero stupefacenti. Gli oggetti di largo consumo come televisori, computer e cellulari hanno subìto continui aggiornamenti e migliorie alle funzionalità...
iPhone

Come guardare film in streaming su iPhone, iPad e iPod Touch

Siete affaticati o non avete più voglia di andare al cinema e spendere denaro per guardare un film visibile in streaming comodamente sul divano o in spiaggia? Non dovrete assolutamente preoccuparvi di questo.Mediante il seguente dettagliato articolo...
iPhone

Come ridimensionare una foto per sfondo iPhone

Non vogliamo più i classici sfondi per iPhone? Desideriamo adoperare come sfondo un'immagine personale da solo o in compagnia? La fotografia in questione deve adattarsi perfettamente al nostro dispositivo mobile e conservare una qualità elevata. Nel...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.