Come telefonare con Telegram

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Le chat istantanee hanno sempre avuto un certo fascino e, al giorno d'oggi, rivestono molta utilità anche in ambito lavorativo. Questo semplice e immediato modo di comunicare è stato unito alla potenza del mondo mobile, stimolando lo sviluppo di app molto ben costruite e ricche di funzioni.
Nelle prossime pagine si parlerà di Telegram, una app che si è ritagliata una consistente fetta di utenti grazie alle funzionalità offerte e alla qualità del servizio richiesto. Si tratta di un evoluto sistema di messaggistica che si appoggia su un'architettura cloud, permettendo così di offrire servizi e buone prestazioni a molti utenti contemporaneamente.
Da Marzo 2017 è possibile effettuare chiamate vocali in totale libertà con qualunque altro contatto Telegram. È una forma di chiamata molto apprezzata, specialmente per chi non vuole sprecare minuti preziosi nel suo piano tariffario. Andiamo subito a vedere come possiamo telefonare con Telegram!

27

Occorrente

  • Telefono Android o iOS
  • Ultima versione aggiornata di Telegram
  • Connessione Internet
37

Premesse iniziali e preparazione

Prima di iniziare materialmente la chiamata, è utile fare alcune considerazioni.
Innanzitutto, la chiamata vocale di Telegram si appoggia su Internet. Come altri servizi dello stesso tipo la chiamata non fa uso della tradizionale linea telefonica, permettendoci di risparmiare i minuti del nostro piano tariffario, ma tutto il traffico voce transita sulla nostra connessione Internet.
Anche se la quantità di dati consumata non è molta (si parla di circa 3 MB in cinque minuti di chiamata), è sempre bene sapere che si sta comunque usando traffico Internet, e usare queste funzioni quando si è collegati ad una rete WiFi può essere una buona scelta. In questo modo non verranno scalati preziosi megabytes dal proprio piano tariffario.
Essere collegati ad una rete WiFi consentirà inoltre di avere una miglior qualità audio e un minor ritardo durante la trasmissione dei dati. Infatti, la connessione del cellulare risente dei continui spostamenti e degli altri utenti collegati ai ripetitori. Nella pratica, queste caratteristiche delle reti cellulari possono a volte introdurre ritardi o problemi fastidiosi durante la comunicazione.
Vista la connessione, adesso è il momento della app. Scarichiamola dall'App Store di Apple o dal Play di Google, se invece è già nel nostro telefono assicuriamoci di aggiornarla alla versione più recente. Problemi e difetti vengono spesso risolti con gli aggiornamenti, per questo è sempre bene non tardare con gli aggiornamenti.
Proseguiamo nel prossimo step per la chiamata vera e propria!

47

Effettuare e gestire la chiamata

Per prima cosa apriamo la app e, se ancora non lo abbiamo fatto, registriamoci al servizio. È molto veloce ed è richiesto solo il nostro numero di telefono.
Una volta pronti, ci troveremo davanti la schermata principale con l'elenco di tutti i nostri contatti che hanno installato a loro volta la app. Non sarà infatti possibile chiamare un contatto che non ha installato la app, proprio perché tutto passa tramite Telegram.
Arrivati alla schermata principale abbiamo due per effettuare chiamate.
Un metodo rapido consiste nell'effettuare la chiamata direttamente dalla chat personale. Si può selezionare la chat dalla schermata principale, oppure aprendola cliccando sul contatto in rubrica. Su Android, si può selezionare il contatto aprendo il menu (le tre righe parallele in alto a sinistra) e premendo su "Contatti". Su iOS, si può selezionare il contatto cliccando sull'icona "Contatti" in basso nella schermata principale. Una volta aperta la chat, su Android ci troveremo in alto a destra tre pallini uno sopra l'altro. Quello è il menu della chat: premiamoci sopra, e si aprirà una tendina. Da lì non dovremmo fare altro che cliccare su "Chiama", facendo così partire la chiamata. Su iOS, basterà cliccare sul nome in alto del contatto per far comparire il menu della chat. Anche in questo caso, si dovrà cliccare su "Chiama" per dare inizio alla telefonata.
Quando la chiamata partirà, la app si trasformerà in una classica interfaccia telefonica, con pulsanti per il vivavoce, per interrompere la chiamata e spegnere il microfono. Questo cambiamento varrà sia per il chiamante che per il chiamato, sembrerà a tutti gli effetti di fare una chiamata tradizionale.
La chiamata potrà svolgersi e terminare, e a quel punto sarà inserita l'avvenuta chiamata in un apposito elenco dell'applicazione, una specie di registro telefonico. Questa raccolta è raggiungibile dal menu con la voce "Chiamate" su Android, o con la voce "Impostazioni" e poi "Chiamate recenti" su iOS.

Continua la lettura
57

Conclusioni

Effettuare chiamate vocali è tutt'altro che difficile, e può essere molto più pratico dell'invio di messaggi audio. Inoltre le chiamate Telegram sono cifrate punto-punto, e questo significa un grande aumento della sicurezza per la comunicazione. Il passo successivo alle chiamate audio sono le videochiamate, altra tecnologia che piano piano prende piede con le difficoltà tecniche del caso. Toccherà ai singoli proprietari di app decidere come gestire eventuali aggiunte, nel frattempo si ha una tecnologia ben utilizzabile e piuttosto sicura.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Si consiglia l'utilizzo di una rete WiFi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Apps

Come eliminare un contatto da Telegram

Se utilizzate Telegram da qualche tempo vi sarete accorti che nella lista contatti dell’applicazione sono presenti persone non memorizzate nella rubrica del vostro telefono, oppure avete eliminato un nominativo dalla vostra rubrica ma nonostante questo...
Apps

Telegram: 10 trucchi per usarlo al meglio

Telegram è un'applicazione nata per contrastare la leadership di altre applicazioni di messaggistica istantanea come, ad esempio, Whatsapp. Telegram si contraddistingue per l'uso semplice e per una grafica comunque accattivante. Ma per usarlo al meglio,...
Apps

Come usare i BOT di Telegram

Telegram è un'applicazione di messaggistica istantanea con un successo davvero importante. Rispetto a WhatsApp possiede alcune funzionalità uniche che lo distinguono dagli altri servizi simili. Una di queste è la scelta o meno di usufruire di BOT,...
Apps

Come aggiungere e trovare sticker su Telegram

In questa guida imparerete a capire come aggiungere e trovare sticker su Telegram. Si trattano di emoticons alternative, suddivise per categorie riguardanti un particolare personaggio. Inoltre, potrete inviarle a tutti i contatti che volete senza occupare...
Apps

Come installare stickers su Telegram

Tutti ormai conoscono la famosa alternativa al classico WhatsApp, ovvero la divertentissima applicazione Telegram. Si tratta di un'applicazione simile a WhatsApp, gratuita, che permette di scambiare messaggi, video, foto, emoticon ma anche stickers in...
Apps

Come funziona Telegram

Passata in sordina, così come sempre accade con gli strumenti open source, la nascita di "Telegram" nel 2013 è stata praticamente ignorata dalla maggior parte degli utenti. Eppure il software di messaggistica istantanea non ha niente da invidiare al...
Apps

Telegram Messenger: cos'è e come si usa

I mezzi di comunicazione sono in costante sviluppo e trasformazione, non finiamo di scoprire le funzionalità di un prodotto che già in commercio ne viene proposto un altro, con offerte migliori. Ormai la concorrenza a livello informatico ha permesso...
Apps

Come creare un bot su Telegram

I bot sono delle applicazioni che si utilizzano su Telegram, e vengono sviluppati da alcuni programmatori allo scopo di poter interagire con altre persone attraverso la messaggistica. Se dunque avete anche voi un account su Telegram, sicuramente vi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.