Come tenere viva una conversazione via Telegram

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Telegram è un'applicazione di istant chat che sta riscuotendo sempre più successo tra i giovani. Pur non potendo vantare ancora i numeri di WhatsApp, questa applicazione ha un layout semplice ed intuitivo, occupa poco spazio sui dispositivi mobili, ed è anche molto stabile. Tuttavia, non basta avere un'ottima app per tenere alto l'interesse durante una conversazione via chat: bisogna essere bravi a solleticare sempre la curiosità del nostro interlocutore, al fine di non farlo annoiare. In questa guida, quindi, vedremo come tenere viva una conversazione via Telegram.

26

Fare delle domande

Uno degli espedienti più antichi conosciuti nel mondo della comunicazione per tenere alta una conversazione è quello di fare domande. Ponendo domande aperte al nostro interlocutore, lo mettiamo nelle condizioni di dover argomentare una risposta, e forniamo ulteriori spunti per il continuo della conversazione. Tuttavia, le domande non possono essere fatte a caso, ma devono seguire una certa logica: possono ad esempio riguardare lo stato d'animo dell'interlocutore, o magari possiamo farci raccontare un episodio accaduto.

36

Scrivere messaggi interessanti

Ovviamente, per tenere viva una conversazione via Telegram non basta la buona volontà del nostro interlocutore: anche noi dobbiamo scrivere qualcosa di interessante. Uno dei metodi più semplici per suscitare l'interesse di chi ci scrive è tirare in ballo interessi comuni: sport, cinema, letteratura, gossip sono solo alcuni degli argomenti in cui due persone possono ritrovarsi. Qualche spunto sugli argomenti da trattare può essere preso anche dal profilo social dell'interlocutore: commentare il suo ultimo post su Instagram, ad esempio, può essere un ottimo metodo per tenere viva una conversazione via Telegram.

Continua la lettura
46

Ricorrere ai Meme

Per quei pochi che non lo sapessero, un Meme è un contenuto divertente (una foto, una frase, un video) che nel circolare via social diventa virale. Per tenere viva una conversazione via Telegram l'espediente del Meme è perfetto: cattura l'attenzione dell'interlocutore, fa divertire, e può generare ulteriori argomenti su cui discutere. Tra gli utenti più ferrati in materia, un'intera conversazione può reggersi sui Meme, anche se in quel caso il tono della discussione sarà molto leggero.

56

Non scrivere poemi

Un ultimo consiglio per tenere viva una conversazione via Telegram è quello di non scrivere mai messaggi troppo lunghi: l'utente non solo non li leggerà mai per intero, ma potrebbe perfino troncare di netto la conversazione. Ricordate, quindi, di scrivere sempre messaggi brevi, ma ovviamente di senso compiuto.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Apps

Come tenere viva una conversazione via Twitter

Twitter è uno dei più popolari social network. A differenza degli altri, però, tutti i post sono liberi e tutti possono rispondere. Non sono previste, infatti, amicizie da confermare. Utilizzato spesso anche da soggetti politici di primo piano, permette...
Apps

Come tenere viva una conversazione via Messenger

A chi non è mai capitato di conoscere una persona ed averla aggiunta successivamente agli amici di Facebook? Oppure di essere diventati amici sul social più famoso del mondo dopo aver visto le sue foto? Volete avere qualche dritta sul come fare per...
Apps

Come usare i BOT di Telegram

Telegram è un'applicazione di messaggistica istantanea con un successo davvero importante. Rispetto a WhatsApp possiede alcune funzionalità uniche che lo distinguono dagli altri servizi simili. Una di queste è la scelta o meno di usufruire di BOT,...
Apps

Come bloccare le chiamate di Telegram

Telegram è un’applicazione di messaggistica che permette di inviare messaggi a contatti individuali o a gruppi, un po’ come avviene con la più famosa app Whatsapp. Ma Telegram presenta delle caratteristiche uniche, che la distinguono dalle altre...
Apps

Telegram Messenger: cos'è e come si usa

I mezzi di comunicazione sono in costante sviluppo e trasformazione, non finiamo di scoprire le funzionalità di un prodotto che già in commercio ne viene proposto un altro, con offerte migliori. Ormai la concorrenza a livello informatico ha permesso...
Apps

Come inviare gif su Telegram

Al giorno d'oggi tutti conoscono le applicazioni per smartphone e comunicano tramite i social network. Grazie alla tecnologia comunicare sta diventando sempre più facile e veloce, anche a lunga distanza. Telegram fa parte di queste applicazioni di messaggistica...
Apps

Come eliminare un contatto da Telegram

Se utilizzate Telegram da qualche tempo vi sarete accorti che nella lista contatti dell’applicazione sono presenti persone non memorizzate nella rubrica del vostro telefono, oppure avete eliminato un nominativo dalla vostra rubrica ma nonostante questo...
Apps

Telegram: 10 trucchi per usarlo al meglio

Telegram è un'applicazione nata per contrastare la leadership di altre applicazioni di messaggistica istantanea come, ad esempio, Whatsapp. Telegram si contraddistingue per l'uso semplice e per una grafica comunque accattivante. Ma per usarlo al meglio,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.