Come usare Google Keep per gestire i promemoria

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Google Keep è un'applicazione che ha ottenuto un grande successo negli ultimi anni, grazie al fatto di risultare molto utile per un gran numero di utenti. Attraverso Google Keep, infatti, è possibile scrivere con semplicità delle note, salvarle e organizzarle come si desidera; le stesse operazioni possono essere compiute con liste e promemoria. Si tratta di un'app disponibile sia per il browser che per i dispositivi che utilizzano Android; è molto facile da gestire e offre funzioni essenziali. Nella presente guida verrà indicato come usare Google Keep per gestire i promemoria.

24

Iniziando dalla versione per browser, occorre indicare che quest'ultima presenta, una volta aperta, una scheda vuota, all'interno della quale l'utente potrà digitare il titolo e la relativa nota. Terminata l'operazione cliccare su "fine" per consentire all'app di salvare l'appunto preso. È prevista un'opzione che permette di distinguere una nota dalle altre con un colore; inoltre, agli appunti sarà possibile aggiungere un'immagine. Chi ha più note da inserire può fare ricorso a delle vere e proprie liste. Un limite di Google Keep relativo ai promemoria è rappresentato dal fatto che non è possibile ordinare gli appunti in base alle proprie esigenze; questo limite è compensato da un ottimo sistema di ricerca, che consente di trovare velocemente quanto già salvato in precedenza.

34

Per quanto riguarda la versione di Google Keep per Android, il suo funzionamento è molto simile a quanto appena indicato per il browser; bisogna segnalare, però, che presenta un maggior numero di funzionalità. Ad esempio, nella versione Android l'utente può dettare telefonicamente le stesse note, non rendendo necessaria la loro scrittura; tale operazione viene eseguita tramite il sistema di riconoscimento vocale automatico messo a disposizione da Google. Anche in questo caso è possibile colorare le note o inserirle in un elenco di cose da fare. Google Keep per i dispositivi mobile può essere utilizzata nei widget che si trovano sulla schermata principale degli smartphone. Per poter funzionare, ad ogni modo, questi ultimi dovranno presentare una versione di Android 4.0.3 o successiva.

Continua la lettura
44

Recentemente, Google ha voluto aggiornare entrambe le versioni di Google Keep, apportando delle modifiche alla grafica e introducendo 2 novità in tema di funzioni. La prima è rappresentata dalle etichette, da utilizzare per classificare sia le note che i promemoria ricorrenti, permettendo di ricordarsi determinati appuntamenti che tendono a ripetersi nel tempo. L'utente potrà scegliere di ripeterli giornalmente, oppure con scadenza settimanale, ma anche mensile ed annuale. La seconda è relativa all'interfaccia presente, attraverso la quale sarà possibile creare in perfetta autonomia lo scadenziario, con un alto grado di personalizzazione. Google ha già reso disponibile l'aggiornamento sul Play Store; si tratta della versione 3.1.08.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Apps

Come inviare video di Youtube su Whatsapp

Whatsapp è ormai diventata una delle app più popolari: gran parte degli utenti amanti degli smartphone la usano ormai quotidianamente per scambiarsi messaggini, foto, link, video e così via. Unica necessità per farla funzionare è un collegamento...
Android

Come aggiungere widget al lockscreen di Android

Il lockscreen di Android, detto in italiano schermata di blocco, può avere molte funzioni. Alcune, a volte, non le conosciamo o non ci accorgiamo ci siano. Questo accade perché di default sono disabilitate. La disabilitazione ha spesso luogo perché...
Android

Come togliere il lucchetto Chiamate al Samsung mini

La casa produttrice "Samsung" ci offre una vasta gamma di dispositivi elettronici di alta qualità. La concorrenza con "Apple" è davvero spietata, eppure sul mercato si trovano diversi modelli di punta, come i Galaxy. Sia sul Samsung Mini che su altri...
Cellulari

Come trasferire i video di YouTube sul cellulare

Da qualche anno a questa parte Youtube sta riscuotendo un successo crescente perché permette a chiunque, dopo aver registrato un filmato con la fotocamera o con il proprio cellulare, di metterlo in rete rendendolo disponibile agli altri utenti sparsi...
Android

Come togliere il lucchetto Chiamate al Samsung Trend Lite

Il Samsung Trend Lite, è uno SmartPhone di nuova generazione molto pratico e funzionale. Non si tratta di un modello nuovissimo e costosissimo, ma di un telefono dotato di decine di funzioni alla pari di uno SmartPhone nuovissimo appena uscito sul mercato....
iPhone

Come Creare E Utilizzare Promemoria Su Iphone

Tutti i modelli di iPhone, dal 3GS al 7, presentano alcune funzionalità di default che si rivelano davvero utili per agevolare molte nostre attività. Una di queste è l'applicazione "Promemoria", la quale ci sonsente di annotare eventi da non perdere,...
Apps

5 app per organizzare la giornata

Pianificare la proprie giornate è il metodo migliore per portare a termine tutte le nostre attività. Inoltre, organizzandoci in modo efficiente, riusciremo a ricavare più tempo libero per noi stessi. Oggi vedremo 5 App per organizzare la giornata in...
Android

Come attivare un promemoria su Android

Android, si è accaparrato una buona fetta di mercato. Esso è installato sia su smartphones che su tablet ed è nato per essere compatibile e sincronizzabile al cento per cento con Google e, con tutti i relativi dati di coloro i quali posseggono un account....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.