Come usare Google Keep per gestire i promemoria

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Google Keep è un'applicazione che ha ottenuto un grande successo negli ultimi anni, grazie al fatto di risultare molto utile per un gran numero di utenti. Attraverso Google Keep, infatti, è possibile scrivere con semplicità delle note, salvarle e organizzarle come si desidera; le stesse operazioni possono essere compiute con liste e promemoria. Si tratta di un'app disponibile sia per il browser che per i dispositivi che utilizzano Android; è molto facile da gestire e offre funzioni essenziali. Nella presente guida verrà indicato come usare Google Keep per gestire i promemoria.

25

Iniziando dalla versione per browser, occorre indicare che quest'ultima presenta, una volta aperta, una scheda vuota, all'interno della quale l'utente potrà digitare il titolo e la relativa nota. Terminata l'operazione cliccare su "fine" per consentire all'app di salvare l'appunto preso. È prevista un'opzione che permette di distinguere una nota dalle altre con un colore; inoltre, agli appunti sarà possibile aggiungere un'immagine. Chi ha più note da inserire può fare ricorso a delle vere e proprie liste. Un limite di Google Keep relativo ai promemoria è rappresentato dal fatto che non è possibile ordinare gli appunti in base alle proprie esigenze; questo limite è compensato da un ottimo sistema di ricerca, che consente di trovare velocemente quanto già salvato in precedenza.

35

Per quanto riguarda la versione di Google Keep per Android, il suo funzionamento è molto simile a quanto appena indicato per il browser; bisogna segnalare, però, che presenta un maggior numero di funzionalità. Ad esempio, nella versione Android l'utente può dettare telefonicamente le stesse note, non rendendo necessaria la loro scrittura; tale operazione viene eseguita tramite il sistema di riconoscimento vocale automatico messo a disposizione da Google. Anche in questo caso è possibile colorare le note o inserirle in un elenco di cose da fare. Google Keep per i dispositivi mobile può essere utilizzata nei widget che si trovano sulla schermata principale degli smartphone. Per poter funzionare, ad ogni modo, questi ultimi dovranno presentare una versione di Android 4.0.3 o successiva.

Continua la lettura
45

Recentemente, Google ha voluto aggiornare entrambe le versioni di Google Keep, apportando delle modifiche alla grafica e introducendo 2 novità in tema di funzioni. La prima è rappresentata dalle etichette, da utilizzare per classificare sia le note che i promemoria ricorrenti, permettendo di ricordarsi determinati appuntamenti che tendono a ripetersi nel tempo. L'utente potrà scegliere di ripeterli giornalmente, oppure con scadenza settimanale, ma anche mensile ed annuale. La seconda è relativa all'interfaccia presente, attraverso la quale sarà possibile creare in perfetta autonomia lo scadenziario, con un alto grado di personalizzazione. Google ha già reso disponibile l'aggiornamento sul Play Store; si tratta della versione 3.1.08.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Android

Come Gestire Le Foto Di Google Picasa Su Android

Ecco una bella ed anche molto interessante guida, molto utile, a tutti coloro i quali amano parlare ed approfondire un argomento riguardante interne e tutto il mondo della tecnologia. Nello specifico abbiamo deciso di proporre un articolo nel quale vedremo...
Android

Come vendere un'applicazione su Google Play

Se siete esperti del settore mobile, avete sviluppato una nuova app per il vostro business, oppure per puro piacere e volete venderla agli altri utenti, potete iniziare da Google Play. Sembra molto semplice ma in realtà vi sono molte cose da sapere...
Android

Come attivare Google Now su Android

Google Now è il nuovo tentativo di Google di diventare ancora più intuitivo e facile da utilizzare. Esso include delle schede che forniscono automaticamente informazioni sulla voce di ricerca integrata, per dare risposte dirette alle domande dell'utente....
Android

Come installare Google Fotocamera

Google Fotocamera è l’applicazione fotocamera disponibile sugli smartphone Google Pixel e Nexus, ma grazie a installazioni manuali e si può installare anche su tanti altri smartphone Android. Fra poco andremo a scoprire come installarla e utilizzarla...
Android

Come attivare Google Now su ogni schermata

Gli smartphone con sistema operativo Android sono tra quelli con la più larga diffusione nel mondo. Il vantaggio del sistema operativo di Google sta nella sua elasticità. Si tratta di un OS completo, facilmente personalizzabile e aggiornabile. È in...
Android

Come impostare Google come pagina iniziale su Android

Google è il motore di ricerca per eccellenza e non a caso il più utilizzato al mondo, tanto da avere acquisito, nel corso degli anni da cui è stato reso accessibile, un valore di miliardi di dollari. Pertanto sui classici PC, quando si accede al proprio...
Android

Come funziona Google Drive su Android

Hai la necessità di tenere tutti i tuoi file più importanti a portata di mano oppure di condividere dei documenti importanti con i tuoi colleghi e non sai come fare? Hai sentito parlare di Google Drive, ma quando si tratta di roba tech ti senti un pesce...
Android

Come eliminare un account Google su Android

Se disponiamo di un qualsiasi dispositivo mobile con sistema operativo Android, conosciamo bene l'account Google e tutte le funzioni ad esso correlato. Può capitare però, per svariati motivi, che giunga la necessità di doversi liberare di questo account...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.